Juventus-Inter, ammonizione pesantissima: un big salta la finale

Andrea Pirlo in campo
Andrea Pirlo (GettyImages)

Juventus-Inter di Coppa Italia si sta disputando in questi minuti. Il primo tempo si è concluso sullo 0-0: Alex Sandro salta la finale.

All’Allianz Stadium sta andando in scena Juventus-Inter, semifinale di ritorno di Coppa Italia 2020/2021. Il risultato è ancora bloccato sullo 0-0, ma l’Inter di Antonio Conte deve vincere il match per ribaltare il risultato della gara di andata a San Siro. La formazione di Andrea Pirlo si ritrova dinanzi un ostacolo ostico da superare per approdare alla finale del torneo nazionale. L’undici bianconero, però, deve stare attento a non beccarsi cartellini gialli, onde incappare in squalifiche che possano avere ripercussioni sulla finale del torneo. Il derby d’Italia resta bloccato sullo 0-0 dopo i primi quarantacinque minuti di gioco. All’Allianz Stadium ancora nessun gol: le porte di Handanovic e Buffon restano ancora inviolate.

Mariani ammonisce Alex Sandro
Alex Sandro e Mariani (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus-Inter, Alex Sandro salta la finale

In caso di approdo alla finale di Coppa Italia 2020/2021, la Juventus di Andrea Pirlo dovrà fare a meno di un calciatore importante per i tatticismi del tecnico bianconero. Al minuto 25, infatti, è andato in scena un episodio fondamentale. Achraf Hakimi si sgancia in avanti e viene atterrato da Alex Sandro, laterale della formazione dei bianconeri. Il terzino brasiliano mette giù l’avversario e finisce sulla lista dei cattivi dell’arbitro Mariani. Il direttore di gara estrae il cartellino giallo e, senza esitare, ammonisce il calciatore bianconero. Cartellino pesantissimo visto che il calciatore brasiliano era diffidato e salterà, di conseguenza, un’eventuale finale. Una tegola da non sottovalutare per Pirlo che sarà costretto a ridisegnare il suo scacchiere.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Inter, scintille in campo: “Rispetta l’arbitro!”

Gli altri diffidato del match sono: Arthur, Bentancur, Bernardeschi, Chiesa, Cristiano Ronaldo, De Ligt, Demiral, Morata e Rabiot. Anche la formazione di Conte, però, deve tenere gli occhi aperti: Brozovic, Eriksen, Ranocchia, Skriniar ed Ashley Young rischiano di saltare la finale del torneo nel caso i nerazzurri riuscissero a ribaltare il risultato.