Badelj pareggia al 94′, Verona beffato in extremis

Il Genoa esulta al gol di Shomurodov
Shomurodov (Getty Images)

Genoa-Hellas Verona finisce 2-2. La squadra di Ivan Juric non espugna lo stadio Luigi Ferraris di Marassi.

L’Hellas Verona di Ivan Juric non batte il Genoa di Davide Ballardini. La squadra veneta vince e convince allo stadio Luigi Ferraris di Marassi grazie alle reti di Ilic e Faraoni. Almeno fino al 94′. Fondamentale la rete di Shomurodov, subentrato al 46′ ed in rete al 49′ e la rete di Badelj al 94′. Scongiurato il passo falso della squadra rossoblù,  a metà classifica a quota 26 punti; i veneti, invece, salgono a 34 punti, non troppo distanti dalla zona Europa, in attesa degli altri risultati della ventitreesima giornata di Serie A 2020/2021.

Davide Ballardini
Davide Ballardini (GettyImages)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Genoa-Hellas Verona, la sintesi

Finisce 2-2 la gara tra l’Hellas Verona di Ivan Juric ed il Genoa. I veneti, ad un passo dall’espugnare lo stadio Luigi Ferraris di Genova grazie alle reti di Ilic e Faraoni, si fanno recuperare al 94′. Ad aprire le danze è proprio il numero 16 gialloblu: gli bastano diciassette minuti di gioco per portare i suoi compagni in vantaggio. Il Genoa si fa chiudere e riesce a pareggiare il match solo nei secondi quarantacinque minuti di gioco. Ballardini lancia in campo Shomurodov ad inizio ripresa: è proprio l’attaccante ad andare in rete tre minuti dopo ed a rimettere in parità il match. Gli ospiti, però, non si arrendono. Quando manca poco meno di un’ora di gioco, al minuto 61, Faraoni si ritrova il pallone sui piedi dopo una smanacciata scomposta di Perin: la sua conclusione sotto la traversa vale l’1-2. In pieno recupero, al 94′ Milan Badelj pareggia i conti e fa 2-2. Il triplice fischio finale dell’arbitro Marchetti di Ostia decreta il pareggio finale.

LEGGI ANCHE >>> Busquets può sbarcare in Serie A