Milan, l’incontro della svolta: si sblocca la trattativa

Maldini con la mascherina
Paolo Maldini (Getty Images)

Il Milan fa i conti con i problemi di campo ed intanto guarda al futuro: incontro imminente che può sbloccare la trattativa

Il Milan fa i conti con la prima crisi sul campo. La squadra di Pioli ha incassato una doppia sconfitta (contro Spezia e Inter) che l’ha portata a quattro punti dal primo posto. Periodo complicato per i rossoneri che fanno i conti anche con le polemiche per la partecipazione di Ibrahimovic al Festival di Sanremo. Una questione che a molti tifosi non va giù e non è l’unico grattacapo con cui deve fare i conti Paolo Maldini e la dirigenza milanista.

Fuori dal campo, infatti, tiene banco con la questione rinnovi: due pilastri della squadra, Donnarumma e Calhanoglu, sono in scadenza di contratto e potrebbero accordarsi con un’altra società, liberandosi a zero dal Milan. Una decisione che, al momento, nessuno dei due ha preso, anche se – soprattutto per il portiere – la trattativa per il rinnovo sembra essersi complicata per le richieste di Mino Raiola. Meno lontano l’accordo per Calhanoglu e novità potrebbero arrivare tra oggi e domani.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Maldini con la mascherina
Paolo Maldini (Getty Images)

Milan, incontro per il rinnovo di Calhanoglu

Come si legge sul ‘Corriere dello Sport’, tra oggi e domani è previsto l’incontro con Gordon Stipic, agente del trequartista turco. Il vertice servirà a limare le differenze che ancora persistono tra domanda e offerta. Il Milan è arrivato a mettere sul piatto un ingaggio da 4 milioni di euro più bonus, il calciatore è fermo alla richiesta di 5 milioni l’anno, rispetto agli attuali 2,5.

LEGGI ANCHE >>> Ora il Milan trema, su Donnarumma piomba una big di Premier

L’accordo per il rinnovo di Calhanoglu è possibile a metà strada e dl vertice in programma tra oggi e domani a Casa Milan potrebbe uscire la fumata bianca. Per il club si tratterebbe di un passaggio molto importante per il futuro e anche per il presente. Risolvere uno dei casi delicati che agitano l’ambiente servirebbe a riportare un po’ di sereno anche per Pioli. Scudetto ed Europa League sono due obiettivi ancora alla portata del Milan, ma serve tenere la testa solo sul campo. Senza distrazioni contrattuali e, magari, anche senza Festival cui partecipare.