Il Covid alla Juventus costa carissimo: 113,7 milioni di euro

Agnelli e Paratici
Agnelli e Paratici (Getty Images)

Anche la Juventus deve fare i conti con l’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus. Il bilancio dei bianconeri ne risente.

L’emergenza sanitaria dovuta al dilagare dell’epidemia da Covid-19 ha creato disagi in tutto il globo. Il mondo del calcio non è stato esente dalla conseguente crisi economica che ha investito anche l’Italia. L’Europa ed il mondo intero, infatti, hanno dovuto fronteggiare una crisi senza eguali che, a distanza di un anno, non accenna a placarsi. La pandemia, infatti, ha messo in ginocchio anche il calcio, oltre che allo sport in generale. I top club europei hanno registrato perdite economiche senza precedenti. Anche il calciomercato invernale, di conseguenza, è stato piuttosto ‘povero’ di colpi in entrata.

Andrea Agnelli in campo
Andrea Agnelli (GettyImages)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bilancio Juventus, calo record

Nemmeno la Juventus di Andrea Agnelli si è salvata. Il club bianconero, insieme al Consiglio di Amministrazione del club, ha approvato oggi la Relazione Finanziaria semestrale al 31 dicembre 2020. Dati alla mano, il bilancio semestrale della Juventus evidenzia perdite economiche per 113,7 milioni di euro. Una cifra piuttosto elevata se si pensa che il precedente esercizio fu chiuso a -50,3 milioni di euro. L’emergenza da Covid-19, dunque, ha più che raddoppiato le perdite. Anche i ricavi sono stati condizionati dalla crisi: si è passato dai 322,3 milioni di euro dello scorso esercizio ai 258,3 di oggi; i costi, invece, sono leggermente aumentati (263,4 milioni di euro contro 260 milioni). Nonostante la perdita economica, dovuta a minori ricavi per 64 milioni di euro per via di vendita di licenze, prodotti e partite, sono aumentati i proventi dei diritti radiotelevisivi, saliti a quota 27 milioni. Perché? Facile. La Juventus ha giocato più partite. Inoltre, il bilancio del club è migliorato sotto il punto di vista delle sponsorizzazioni e dell’e-commerce.

LEGGI ANCHE >>> Il Granada può decidere la data di Juventus-Napoli

In conclusione, dal bilancio semestrale approvato dal CdA del club bianconero, al 31 dicembre 2020 risulta un patrimonio pari a 125,5 milioni. Una cifra quasi dimezzata rispetto ai 239 milioni del 2019/2020.