Europa League la cronaca di Napoli-Granada 2-1

Napoli e Granada in campo
Napoli-Granada (GettyImages)

Alle 18.55 luci accese allo Stadio Diego Armando Maradona per i sedicesimi di finale di Europa League, in campo Napoli e Granada.

Una qualificazione che, per il Napoli di Rino Gattuso, pare ormai già compromessa. Il risultato dell’andata, infatti, non lascia ben sperare la compagine azzurra che tra le mura amiche dovrà andare alla ricerca di un’impresa per rimettersi in carreggiata e provare a strappare quello che sarebbe un clamoroso approdo agli ottavi di finale di Europa League.

Le difficoltà, evidentemente, sono considerevoli, soprattutto perchè il Napoli continua ad avere una lunga lista di infortuni che mette in serie difficoltà il suo allenatore. Ancora fuori Lozano, Osimhen non sarà della partita cosi come Manolas. Mertens ha recuperato ma partirà dalla panchina. Una situazione non particolarmente rosea, che va cosi ad aggiungersi ad uno stato d’animo che non tocca vette alte in casa partenopea.

Eppure, c’è chi spera di poter superare un Granada che, dal canto suo, non vive il suo momento più positivo. Una sola vittoria (quella contro il Napoli) nelle ultime sei partite, ed uno stato di forma che evidentemente non è al massimo. E’ proprio su questo che i tifosi azzurri sperano per provare a strappare la qualificazione, che sarebbe un risultato davvero incredibile viste tutte le premesse.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Napoli-Granada, le probabili formazioni

Gattuso sembra sia pronto per varare una nuova formazione, un 3-4-1-2 (per alcuni addirittura 3-5-2) che vedrà Zielinski a fare da collante tra il centrocampo e l’attacco composto da Insigne e Politano.

Napoli (3-4-1-2): Meret; Rrahmani, Koulibaly, Maksimovic; Di Lorenzo, Fabian Ruiz, Bakayoko, Elmas; Zielinski; Politano, Insigne. All. Gattuso

LEGGI ANCHE >>> Juventus, piena emergenza: il piano di Pirlo in vista di Verona

Dall’altra parte il Granada dovrebbe scendere in campo con il 4-3-3, ed un tridente composto da Machis, Molina, Kenedy per provare a scardinare la difesa azzurra. Ci sarà dal primo azzurro l’ex obiettivo dei partenopei Gonalons.

Granada (4-3-3): Rui Silva; Folquier, Duarte, German, Neva; Herrera, Gonalons, Montoro; Machis, Molina, Kenedy. All. Martinez