La confessione sull’infanzia di Pepe che ha fatto il giro del mondo

Pepe a colloquio con l'arbitro
Pepe (Getty Images)

Pepe, ex difensore del Real Madrid, si è raccontato in una lunga intervista nella quale ha rivelato un retroscena inedito

Non si direbbe, conoscendolo, ricordandosi del suo modo di difendere, di braccare gli avversari, di essere ‘cattivo’ – ma sportivamente parlando – pur di ottenere vittorie e trofei. Ne ha vinti tanti, in carriera, Pepe, difensore del Porto, una vita al Real Madrid. Nessuno sapeva, pochi lo sospettavano, che lui fino all’età di 17 anni dormiva nel letto con la madre, una cosa che non piaceva affatto a suo padre per ovvi motivi. Il centrale, anni 38, lo ha raccontato in una bella, lunga e interessante intervista rilasciata a ‘Tribuna Expresso’ nella quale ha detto tutto, o quasi, senza filtri. Della sua vita professionale e anche privata.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pepe con la maglia del Porto
Pepe (Getty Images)

Porto, le parole di Pepe

Pepe dormiva con la mamma fino ai 17 anni per un motivo ben preciso: è l’unico figlio maschio della famiglia, ha tre sorelle, due più grandi, e quindi è stato molto viziato e coccolato dalla madre. Il padre, ha rivelato, “non gradiva. Immagino non gli piacesse molto questa cosa”. Pepe ha smesso quando, all’età di 17 anni, si è trasferito in Portogallo.

LEGGI ANCHE >>> Milan e Roma, poteva andare meglio: tutti gli ottavi di Europa League

L’ex blancos ha raccontato anche il suo trasferimento al Real Madrid quando era al Porto e credeva di restarci ancora per tanto tempo: “Quando è arrivata la chiamata del Real, molte persone mi davano del pazzo, dicevano che non dovevo accettare perché sarebbe stata una sfida molto difficile per me”. La sua scelta, invece, si è rivelata vincente. Pepe in Spagna, tra campionati e Champions League, ha vinto di tutto, e con la sua Nazionale ha anche conquistato gli Europei nel 2016. Un curriculum di tutto rispetto per un ‘cocco di mamma’ che non dimentica le sue origini.