Serie A, la cronaca di Verona-Milan 0-2

Verona e Milan in campo
Verona-Milan (GettyImages)

Alle 15 luci accese allo stadio Bentegodi per la 26^ giornata del campionato di Serie A, si affrontano il Verona ed il Milan.

Momento delicato ed importante per il Milan di Stefano Pioli. La corsa Scudetto prosegue, con l’Inter che resta la capolista del campionato, ma con alle spalle i rossoneri e la Juventus che continuano a spingere. La vittoria di ieri ha portato la Vecchia Signora ad un solo punto dalla compagine rossonera, e proprio per questo il Milan non può permettersi passi falsi.

Il rischio concreto, infatti, è quello non solo di vedere l’Inter scappare via, ma anche di perdere il secondo posto e venire addirittura risucchiati nel vortice della lotta per il quarto posto, agguerritissima con tante squadre che spingono da dietro. Anche senza Ibrahimovic, reduce dalla presenza al ‘Festival di Sanremo’, il Milan proverà a raccogliere i tre punti in quel del Bentegodi.

Di fronte c’è il Verona di Ivan Juric, squadra che fino ad ora ha ben figurato in campionato, portandosi addirittura a ridosso della zona Europa. L’obiettivo resta, ovviamente, una salvezza tranquilla, e anche contro il Milan la squadra gialloblu non partirà assolutamente sconfitta in partenza.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Verona-Milan, le probabili formazioni

Contro il Milan si va verso la conferma del trio difensivo formato da Magnani-Gunter-Ceccherini, con Faraoni e Lazovic che agiranno sugli esterni. In attacco Juric si affiderà a Lasagna, a segno nell’ultima gara, con Barak e Zaccagni alle spalle.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Magnani, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna.

LEGGI ANCHE >>> Il Verona decide il futuro di Donnarumma e Calhanoglu

Tante assenze per Stefano Pioli che dovrà fare di necessità virtù. Sulla trequarti si posizionerà Krunic al centro, mentre ai suoi lati ci saranno Saelemaekers e Castillejo. Leao sarà il centravanti.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, Dalot; Meité, Kessié; Saelemaekers, Krunic, Castillejo; Leao.