Fiorentina attenta, Vlahovic potrebbe essere il tuo nuovo Chiesa: Roma e Milan alla finestra

dusan vlahovic
Dusan Vlahovic (Getty Images)

Roma e Milan sembrano condividere la passione per il giovane serbo, diventato con il passare delle settimane la star dei Viola.

Al termine del weekend di Serie A sembra tutto chiaro. Non si sta parlando della situazione di classifica, controllata con sempre maggiore autorità dall’Inter di Conte, o della folle corsa all’Europa che vede coinvolte le squadre dalla seconda alla settima.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ad essere chiaro è che la Fiorentina annovera tra le sue fila un diamante, un talento puro. Si può dire serenamente oggi, dopo periodi caratterizzati dal dubbio e dalla disillusione, dal generale senso di sfiducia nei riguardi di un giocatore che pareva destinato a disattendere qualsiasi tipo di aspettativa e valutazione che avevano spinto l’ex DS Pantaleo Corvino a stipendiarlo prima ancora di averlo effettivamente a disposizione dal Partizan Belgrado.

Il bomber viola Dusan Vlahovic sta facendo stragi, di difese e di ammiratori. La tripletta messa a segno contro il Benevento ha ufficialmente lanciato la corsa al ventunenne di Belgrado, autore quest’anno di 12 gol e 1 assist in campionato. Nonostante le dichiarazioni di amore nei confronti del suo attuale club, è noto che proprio il club, nella figura del presidente Rocco Commisso, gli abbia già offerto la possibilità di rinnovare il contratto in scadenza nel 2023, triplicando lo stipendio di cui gode oggi (400 mila €).

rocco commisso
Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso (Getty Images)

Oggi Vlahovic risulta incedibile per la Fiorentina, manca però il prolungamento

La Fiorentina vorrebbe fare con Vlahovic ciò che non è riuscita a fare con Chiesa, ovvero rendere un proprio talento un caposaldo su cui costruire una rosa competitiva. Come nel caso-Chiesa però, il giocatore sembra molto attratto dalla prospettiva di un salto in una big, tanto che la firma sul nuovo contratto ad oggi non è arrivata.

In Italia sono due le squadre a cui l’attaccante ha fatto girare la testa: Roma e Milan. Due società con ambizioni europee e progettualità, oltre a moduli che si sposerebbero alla perfezione con le caratteristiche tecniche e fisiche del bomber di 1,90 m. Dettaglio da non sottovalutare, sia giallorossi che rossoneri sono sempre più vicini alla fase dei saluti quando si parla proprio dei rispettivi attaccanti: Dzeko e Ibrahimovic sono sì longevi, ma non eterni.

LEGGI ANCHE >>> Lautaro spaventa i nerazzurri: “Rinnovo? L’Inter è in difficoltà”

Resta da vedere come le due pretendenti decideranno di agire, la Roma è ad oggi più esplicitamente interessata al ragazzo, mentre il Milan dovrà valutare qualche eventuale rinnovo al termine della stagione prima di fare la propria mossa. Da valutare anche se la Fiorentina riuscirà a resistere ad offerte che potrebbero essere importanti, considerato il valore mostrato dall’attaccante serbo.