Napoli, il rinnovo di Insigne non è una priorità per De Laurentiis

Insigne a San Siro
Lorenzo Insigne (Getty Images)

Secondo il Corriere de Mezzogiorno, il rinnovo del contratto di Insigne non sarebbe una priorità per De Laurentiis

Lorenzo Insigne sta disputando una stagione straordinaria, dimostrando anche un grande spirito di sacrificio, continuità e maturità. Il calciatore partenopeo, insostituibile per Gattuso, ha già siglato 13 goal e fornito 4 assist ai suoi compagni in campionato in 22 presenze. 

Il capitano del Napoli è stato lodato anche dal CT Mancini: ”Per noi Lorenzo è fondamentale. Ha un’ottima intesa con Jorginho e Verratti e riesce a legare il gioco tra centrocampo e attacco”. Il Corriere del Mezzogiorno ha analizzato la trattativa sul rinnovo contrattuale tra Insigne e la dirigenza.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

De Laurentiis in tribuna
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

La situazione rinnovo

Il contratto dell’attaccante scadrà nel giugno del 2022 e Insigne ha sempre giurato amore per la squadra azzurra ed ha anche dichiarato di voler diventare per il Napoli quello che è stato Totti per la Roma, ovvero indossare un’unica maglia in Serie A.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Stanislav Lobotka ricoverato alla clinica Ruesch

Il rinnovo del contratto per Insigne è fondamentale, ma per De Laurentiis il rinnovo non sarebbe una priorità. Nei mesi scorsi ci sarebbe stata fa c’era stata un’offerta informale da parte della società: quadriennale con ingaggio dimezzato. Offerta irricevibile per l’attaccante.