”A Firenze mi sento a casa”: la dichiarazione di Iachini

Iachini dà indicazioni
Iachini (Getty Images)

Beppe Iachini, dopo le dimissioni di Prandelli, è tornato a sedersi sulla panchina della Fiorentina. Ecco le sue prime dichiarazioni

Dopo le improvvise dimissioni di Cesare Prandelli, sulla panchina della Fiorentina è tornato, dopo l’esonero dello scorso 9 novembre, Giuseppe Iachini. Il tecnico ha così commentato il suo ritorno ai canali ufficiali della società viola:

”Tornare qui è sempre un’emozione, la Fiorentina è la mia squadra del cuore sia per la mia storia da calciatore che da tecnico. Con la piazza, la squadra e la società ho un ottimo rapporto. Ho visto la squadra un po’ giù di morale per qualche sconfitta, ma allo stesso tempo ha una gran voglia di riscatto. Ci aspettano 10 gare difficili e ci dovremo far trovare pronti”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Prandelli al Franchi
Prandelli (Getty Images)

”Saluto affettuosamente Prandelli”

L’intervista è continuata sul prossimo avversario della squadra gigliata e su Malcuit e Kokorin: ”Partita contro il Genoa? Sarà molto difficile, i giocatori liguri sono ben allenati. Avrei preferito avere a disposizione tutta la squadra per lavorare sulla tattica, ma recupereremo tutti per la prossima settimana. Malcuit? Già lo conoscevo, ha delle ottime potenzialità e mi auguro che possa darci una mano. Kokorin? Mi auguro che possa inserire al più presto possibile”.

LEGGI ANCHE >>> Le parole con cui Cesare Prandelli ha salutato il mondo del calcio

Iachini si è poi soffermato su Prandelli e sul patron Commisso: ”Saluto affettuosamente Prandelli, al quale mi lega un’amicizia e una stima reciproca. Dobbiamo rendere la squadra compatta e darle organizzazione per riuscire ad ottenere quei punti che ci portino alla salvezza. Commisso? Ho un bel rapporto con il presidente che merita tante soddisfazioni. Vogliamo renderlo orgoglioso di noi. A Firenze mi sento a casa”.