“Sono il nuovo Ibrahimovic!”, l’incredibile retroscena in Serie A

Zlatan Ibrahimovic in campo
Zlatan Ibrahimovic (GettyImages)

Un particolare retroscena è emerso in queste ore, riguarda Ibrahimovic ed un altro attaccante che milita in Serie A.

Che Zlatan Ibrahimovic sia una vera e concreta fonte di ispirazione per tanti giocatori, questo è un aspetto più che assodato. Lo svedese arrivato alla soglia dei 40 anni ha dimostrato ancora una volta di essere un giocatore decisivo nonostante l’età, in grado di trascinare la sua squadra nei momento di difficoltà, ma soprattutto infondere quel carisma che lo contraddistingue in tutto lo spogliatoio. Quest’anno è il Milan che sta beneficiando proprio di quello che è il momento esaltante di Zlatan.

Di fatto, in casa Milan sono consapevoli di quanto sia importante per la squadra, e proprio per questo il rinnovo di contratto rappresenta un obiettivo concreto da conquistare per il club rossonero. Ma se il nuovo Ibra fosse già in Serie A? Se si fosse già palesato? Insomma, un retroscena particolare riguarda un attaccante del nostro campionato, che in passato si sarebbe paragonato proprio allo svedese. Il tutto è emerso proprio in queste ore.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Valery Bojinov in campo
Valery Bojinov (GettyImages)

“Sono il nuovo Ibrahimovic!”, Bojinov racconta tutto

Cosi è stato l’attaccante del Levski Sofia Valeri Bojinov a svelare un interessante retroscena. Vecchia conoscenza del calcio italiano (ha giocato con Juventus, Fiorentina e Lecce tra le altre), l’attaccante bulgaro ha raccontato di alcune parole riportategli da un altro attaccante, che oggi si sta mettendo in mostra proprio in Serie A.

Parliamo di Dusan Vlahovic, centravanti della Fiorentina che ad oggi ha già attirato grande attenzione su di sé. E’ proprio lui che ha trascinato la viola in questa stagione, con diversi gol ed una grande personalità nonostante la giovane età.

LEGGI ANCHE >>> Ronaldo, rabbia e polemiche: negato un “gol fantasma” col Portogallo

Cosi in un video pubblicato da Transfermarkt, proprio Bojinov ha raccontato un retroscena riguardo Vlahovic, conosciuto ai tempi del Partizan di Belgrado: “Vlahovic aveva quindici-sedici anni: era matto, ma in senso buono. Mi diceva: ‘Io divento il più forte di tutti, sono il nuovo Ibrahimovic della Serbia‘. A me piaceva questa sua arroganza: io lo vedevo e mi dicevo ‘questo diventa un giocatore forte’. Milenkovic era più tranquillo, più serio”, il racconto dell’attaccante bulgaro.