Mancini perde un attaccante per colpa della Germania

Roberto Mancini
Mancini (Getty Images)

Vincenzo Grifo, giocatore del Friburgo, impegnato con l’Italia per le gare di qualificazioni ha dovuto lasciare il ritiro a causa delle restrizioni tedesche anti-COVID. 

L’Italia di Roberto Mancini si è ritrovata, dopo la vittoria contro la Bulgaria con reti di Belotti e Locatelli. La squadra ha cominciato gli allenamenti a Sofia, sul campo del CSKA, in vista della prossima e ultima sfida in programma, prima della ripresa dei campionati nazionali. Si tratta del match contro la Lituania, valido come terza gara del girone per le qualificazioni ai Mondiali 2022 in Qatar. Coloro che sono stati impegnati in campo ieri sera hanno svolto lavoro di scarico e in generale è stata una seduta meno intensa. A quest’ultima non ha potuto prendere parte Vincenzo Grifo, il quale ha lasciato anzitempo il ritiro della Nazionale azzurra.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Grifo lascia la Nazionale e torna in Germania, a causa del Covid-19

Vincenzo Grifo si allena con l'Italia
Vincenzo Grifo – Italia (GettyImages)

Nessun infortunio ha colpito il giocatore del Friburgo. Il motivo per il quale è stato costretto a lasciare la Nazionale è di natura regolamentare. In Germania, infatti, in questo momento sono in vigore severe norme di restrizioni per chi arriva dal paese baltico quale la Lituania, per cui sarebbe stato complicato per il centrocampista/attaccante fare rientro in terra tedesca e riprendere la sua attività con il club.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, sarà rivoluzione a centrocampo: Paratici lavora su quattro nomi

Di conseguenza, Grifo salterà l’ultima gara in programma e non farà parte dei convocati per il match, che si disputerà mercoledì alle 20:45. Ad ogni modo, il gruppo a disposizione del commissario tecnico si è sottoposto a un nuovo giro di tamponi, secondo il protocollo sanitario, e tutti gli esiti sono stati negativi.