Qatar 2022, diritti tv assegnati alla Rai ed un’altra emittente

Mancini mostra la maglia della Nazionale
Italia (Getty Images)

Come riporta ‘Sport Insider’, la RAI ed Amazon Prime avrebbero vinto l’assegnazione dei diritti televisivi del Mondiale in Qatar

L’Europeo si sta avvicinando sempre di più, ma allo stesso tempo manca solo un anno e mezzo al Mondiale in Qatar. Sono iniziate anche le prime partite di qualificazione, dove l’Italia di Mancini ha cominciato con tre vittorie consecutive contro Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania.

Il Mondiale in Qatar, sin dal momento dell’assegnazione, ha sempre fatto discutere. Le polemiche attorno al Mondiale sono aumentate dopo l’inchiesta del ‘Guardian’ che ha fatto emergere lo sfruttamento dei lavoratori per la costruzione di stadi e infrastrutture e , soprattutto, la morte di 6.500 lavoratori migranti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Germania con maglia per i diritti umani
Nazionale tedesca (Getty Images)

I diritti tv del Mondiale assegnati alla RAI ed Amazon Prime

Secondo ‘Sport Insider’, i diritti televisivi per la trasmissione in chiaro del Mondiale sarebbero stati assegnati alla RAI ed Amazon Prime. Le ultime notizie riportano di un’offerta da parte dell’azienda italiana di oltre 180 milioni di euro. La RAI avrebbe il pacchetto ‘B1’ che comprenderebbe: 28 partite, con diritto di prima scelta, comprendendo le semifinali e la finale.

LEGGI ANCHE >>> Qualificazioni Mondiali, per l’Italia calendario fitto: le date delle gare

Si è anche parlato se fosse il caso di boicottare il Mondiale. La Norvegia e la Germania, prima delle partite di Qualificazione ai prossimi Mondiali 2022, hanno mostrato delle magliette a difesa dei diritti umani.