Milan, Leao è carico: “Il ruolo non mi interessa”

rafael leao
Rafael Leao (Getty Images)

Rafael Leao potrebbe essere l’arma segreta del Milan in questo finale di stagione, ma molto sembra dipendere dal suo approccio.

È un Milan claudicante quello che sta affrontando l’ultima parte di questa strana stagione calcistica. In generale, la seconda metà del campionato non è stata all’altezza della prima, conclusa non a caso al primo posto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Passare dal sogno scudetto al doversi guardare le spalle con la paura di perdere il posto per la prossima Champions League? Si può. È l’esperienza che porta in dote il Milan di quest’anno, una squadra che per quanto stia ancora rendendo al di sopra delle più rosee aspettative cammina oggi su un sottile filo sospeso. Al termine del girone di andata di Serie A i rossoneri occupavano, a sorpresa ma meritatamente, il primo posto in classifica, erano in corsa per l’Europa League e la Coppa Italia. Una stagione fino a quel momento da sogno, con Pioli considerato unanimemente un santone, Ibrahimovic una creatura mitologica e la dirigenza (con Maldini in testa) fra le più competenti mai esistite, in grado di ribaltare in meno di una stagione una situazione che per i tifosi era diventata insopportabile.

A otto giornate dal termine del campionato lo scenario è cambiato drasticamente: il Milan è fuori da tutte le coppe e il primo posto sembra oramai irraggiungibile, a meno di un totale tracollo dell’Inter capolista. Attenzione però, la stagione dei rossoneri è lontana dall’essere fallimentare. Il fatto di essere stati molto vicini a toccare il cielo non toglie che questa squadra, costruita per lottare con le unghie e con i denti per il quarto posto, sia oggi seconda, davanti ad avversarie come Juventus, Napoli, Atalanta, Lazio e Roma.

Le ultime otto giornate di campionato saranno fondamentali per il futuro del Milan

leao milan
Rafael Leao ha segnato 6 gol in campionato (Getty Images)

Dettaglio non trascurabile è però che il campionato non è finito e le squadre menzionate sono molto vicine in termini di punti al Milan, che quindi non può pensare per un solo istante di aver conquistato un posto per l’Europa che conta. Sembra esserne consapevole Rafael Leao, che in un’intervista a ‘Sky Sport’ ha parlato della sua situazione e di quella della squadra in vista della prossima sfida contro il Genoa. Una delle questioni che hanno accompagnato il portoghese durante la sua permanenza a Milano è quella relativa al suo ruolo in campo. Leao è un giocatore offensivo senza dubbio, ma qualche volta la sua apparente polivalenza è sembrata giocare a suo sfavore: “Non importa il ruolo, che sia centravanti o esterno, l’importante è aiutare la squadra, fare gol, fare assist, quando ho l’opportunità di giocare devo cercare di dare il meglio”.

LEGGI ANCHE >>> “Lukaku può pulirgli i piedi”: il confronto impietoso con l’ex Inter

Per quanto concerne la prossima giornata di campionato ed il finale di stagione, Rafael Leao ha dichiarato: “Genoa? E’ una gara molto importante, è il finale di stagione e vogliamo andare in Champions League, se cerco di fare il massimo posso aiutare la squadra“. Molti tifosi del Milan credono nelle potenzialità del portoghese arrivato dal Lille nell’estate 2019. Leao ha fino ad ora risposto con prestazioni altalenanti, mostrando però scintille che gli sono valse più di 30 presenze stagionali.