Vaccini al calciatori, la svolta ufficiale arriva dal Sud America

Dose di vaccino
Dose di vaccino in Argentina (GettyImages)

Il presidente della Conmebol ha annunciato che una sorta di campagna vaccinale verrà adottata per la Copa America.

La campagna vaccinale è uno delle armi più importanti in mano ai paesi per provare a sconfiggere in maniera definitiva il Covid-19. I paesi si stanno muovendo con velocità decisamente diverse, ed è comprensibile considerando che già nella sola Italia sono le regioni ad avere andamenti spesso diametralmente opposti. Ed allora quando ci sarà l’immunità di gregge? Quando si tornerà alla normalità? Difficile dirlo, soprattutto in un momento come questo, dove sugli stessi vaccini la popolazione nutre ancora tanti dubbi.

Al momento sono gli anziani e le categorie fragile ad essere le protagoniste di questo grande movimento, che sta procedendo ed ha come obiettivo il ritorno ad una vita normale. Per i più giovani, va da sé, bisognerà aspettare ancora qualche mese prima di poter accedere ai vari vaccini. A meno che, non vengano promosse iniziative volte a garantire la vaccinazione a determinati tipi di categorie. Anche i calciatori? In alcuni paesi si andrà verso questa direzioni.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Stadio Libertadores de America
Stadio Libertadores de America (GettyImages)

Vaccini ai calciatori, l’annuncio della Conmebol

La svolta, che potrebbe anche essere seguita da altre compagini sportive, arriva direttamente dal Sud America. L’annuncio è stato fatto da Alejandro Dominguez, presidente della Conmebol, che ha annunciato una campagna vaccinale dedicata ai giocatori che prenderanno parte alla prossimo Copa America.

LEGGI ANCHE >>> Riapertura degli stadi, la Lega muove la richiesta ufficiale

Una notizia che sta rimbalzando velocemente in tutti il mondo, suscitando tantissimi commenti, tra chi è favorevole e chi invece nutre qualche dubbio. “Apprezzo questo grande gesto di solidarietà e sostegno da parte della società Sinovac, che ha capito che il calcio è un attività fondamentale per l’economia, la cultura e la salute fisica e mentale dei sudamericani”, le parole emozionate di Dominguez.

Dunque, a donare queste 50mila dosi di vaccino sarà l’azienda farmaceutica cinese Sinovac Biotech Ltd, che dunque darà modo ai calciatori sudamericani di vaccinarsi. Tanti, ovviamente, saranno anche quelli che arriveranno dall’Italia, e che parteciperanno alla competizione. Una notizia rilevante, che potrebbe avere emulazioni anche in altri ambiti.