Milan, il nuovo centravanti può arrivare dalla Serie A

Calciomercato Milan rinnovo Kessie
Maldini, Massara e Gazidis (GettyImages)

Il mercato del Milan partirà dall’affondo su un nuovo centravanti. Caccia a un attaccante capace di vestire i panni di vice Ibrahimovic, sia in chiave presente, ma soprattutto in vista del futuro

Il calciomercato del Milan si focalizzerà sull’assalto a un nuovo attaccante: un nuovo centravanti pronto a recitare la parte di vice Ibrahimovic, ma pronto a raccogliere l’eredità dello svedese in vista del futuro. Chi sarà l’erede dell’ex Galaxy e PSG? Corsa a due e possibile affondo su Belotti o Vlahovic, con il primo in netto vantaggio sul secondo. L’attaccante del Torino ha una valutazione di circa 40-45 milioni di euro, ma il prezzo potrebbe clamorosamente crollare in caso di retrocessione in Serie B del Torino.

Non solo Belotti, occhio anche alla risalita di Vlahovic. L’attaccante della Fiorentina, classe 2000, potrebbe rappresentare il nuovo centravanti rossonero, sia in chiave presente, sia in vista del futuro. 45-50 milioni di euro la valutazione fatta dalla Viola, cifra che avrebbe rallentato l’entusiasmo rossonero nelle ultime settimane. Da valutare anche il futuro di Mandzukic, difficilmente l’attaccante croato rinnoverà il suo contratto con i rossoneri.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Vlahovic Fiorentina rinnovo Juventus Milan
Vlahovic (Getty Images)

Calciomercato Milan, capitolo rinnovo e grana Romagnoli

Non solo mercato in entrata, occhio anche al capitolo rinnovi e alla possibile rivoluzione estiva in caso di addio a Donnarumma e Calhanoglu. Il rinnovo del portiere rossonero, almeno per il momento, sembrerebbe essere totalmente congelato. L’offerta del Milan è stata già inoltrata, il portiere valuterà il da farsi a fine stagione. Stesso discorso per Calhanoglu, entrambi piacciono alla Juventus.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, la cronaca di Benevento-Sassuolo 0-1

Punto interrogativo anche su Romagnoli. Non è escluso che il Milan possa decidere di aprire concretamente al suo addio in caso di offerta cash da circa 35-40 milioni di euro. Escluso un possibile scambio alla pari con Bernardeschi.