Altro che quarta squadra italiana: la Roma critica la Superlega

Florentino Perez
Florentino Perez (Getty Images)

La Roma, con un comunicato ufficiale, critica la Superlega e prende le distanze dall’idea dei suoi fondatori: parole forti del club giallorosso

Il Napoli oppure la Roma potrebbero presto entrare a far parte della Superlega come quarta squadra italiana dopo Juventus, Inter e Milan. Un’ipotesi confermata anche da Florentino Perez, patron della neonata competizione europea. Eppure, mentre De Laurentiis smentisce di aver avuto contatti con la JP Morgan, la Roma si defila, a parola, da quest’idea.

Con un comunicato ufficiale, la società giallorossa scrive: “L’AS Roma è fortemente contraria a questo modello “chiuso”, perché totalmente in contrasto con lo spirito del gioco che tutti noi amiamo. Certe cose sono più importanti del denaro e noi restiamo assolutamente impegnati nel calcio italiano e nelle competizioni europee aperte a tutti”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La Roma esulta
Roma-Ajax (GettyImages)

Superlega, il comunicato della Roma

Una presa di posizione forte da parte della Roma, che sposa quella di molti altri club esclusi dal progetto Superlega. Il comunicato prosegue: “Non vediamo l’ora di continuare a lavorare con la Lega Serie A, la Federazione Italiana, l’ECA  e l’UEFA per far crescere e sviluppare il gioco del calcio in Italia e in tutto il mondo. I tifosi e un calcio accessibile a tutti sono al centro del nostro sport e questo non deve essere mai dimenticato”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Sarri sta già immaginando come rilanciarsi

Ecco il tweet della Roma: