Juventus e Inter tornano a sfidarsi per un top player

giuseppe marotta
Giuseppe Marotta (Getty Images)

L’Inter decide di entrare nella corsa per il “Kun” Aguero, che lascerà quest’estate il Manchester City a parametro zero.

Vincere lo scudetto è l’unica cosa che conta adesso in casa Inter. È passato, non senza conseguenze, l’uragano Superlega. Gli ultimi due pareggi maturati contro Spezia e Napoli hanno mostrato una squadra che comincia a sentire il peso di una stagione strana, ma che non ha perso di vista l’obiettivo: lo scudetto da cucire sul petto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La corsa al trionfo finale sembra da un po’ di tempo dipendere solo dai nerazzurri, ancora imbattuti nel girone di ritorno grazie ad una straordinaria serie positiva di undici vittorie e due pareggi. La qualificazione alla Champions League dell’anno prossimo sembra cosa fatta, e l’Inter può dunque cominciare a progettare fin da subito, con la consapevolezza di avere in mano tanta materia prima di valore.

sergio aguero
Sergio “Kun” Aguero (Getty Images)

L’Inter decide di sfidare le altre contendendi, Juventus compresa, per Sergio Aguero

Stando a quanto riportato da ‘Tuttosport’ Conte e Marotta stanno pensando ad un Inter in grado di competere contro chiunque in Europa, dopo due stagioni di mancate qualificazioni alla fase di eliminazione diretta. La notizia è infatti di quelle grosse: i nerazzurri sono entrati nella corsa per accaparrarsi i servigi del “Kun” Aguero, attaccante che lascerà in estate il Manchester City, club di cui è il miglior marcatore della storia, ed era già inseguito da squadre del calibro di Barcellona, PSG e, non ultima, la Juventus.

L’argentino è in scadenza di contratto, ciò vuol dire che le trattative si svolgeranno solo fra la dirigenza interista e l’entourage di Aguero. ‘Tuttosport’ parla di contatti già avviati fra le parti. Aguero è un grande campione che potrebbe aggiungere talento e tecnica ad ogni squadra, non a caso anche gli eterni rivali della Juventus pensano di ripartire con lui. Sarà sfida su tutti i fronti, pensando già alla stagione 2021/22, quella del possibile ritorno alla normalità.