La frecciata (implicita) di De Ligt a Pirlo

de Ligt porta palla
de Ligt (Getty Images)

Il difensore della Juve Matthijs de Ligt è stato intervistato da Sky Sport dove ha parlato del momento dei bianconeri

La Juventus non sta vivendo una stagione facile: dall’eliminazione agli ottavi di finale di Champions League ad opera del Porto agli scarsi risultati in campionato. Tutto l’ambiente bianconero è deluso per l’andamento di quest’annata, dove si salvano solo la vittoria della Supercoppa e il raggiungimento della finale di Coppa Italia da giocare contro l’Atalanta.

I bianconeri, incredibilmente, sono ancora in lotta per la qualificazione Champions, essendo al quarto posto in classifica a pari punti con il Napoli e il Milan. Matthijs de Ligt è stato intervistato da ‘Sky Sport’: “Pareggio con la Fiorentina? Siamo rimasti delusi perché volevamo i tre punti. Dobbiamo fare di più per cercare di vincere le partite: essere più intensi, più coraggiosi, avere un’altra mentalità e difendere meglio di squadra”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Andrea Pirlo
Pirlo (Getty Images)

La delusione di De Ligt

L’olandese ha ribadito la delusione per non lottare per la vittoria del campionato, vista la forza della rosa: “Abbiamo un team molto forte che deve lottare per cercare di vincere il campionato, ma dobbiamo concentrarci sul raggiungimento del secondo posto. Dove posso migliorare? Credo nella realizzazione di qualche gol in più, ma deve crescere tutta la squadra”.

LEGGI ANCHE >>> Juve, Pirlo sorride: ritrova due titolari per l’Udinese

De Ligt ha poi ribadito la sua felicità di militare nella Juventus: “E’ un onore essere un calciatore della Juve e pensare di poter diventare il capitano di questo club. Per me, ora, l’importante, è giocare bene ed aiutare la squadra è poi deciderà il tecnico chi sarà il capitano”.