Marotta: “Superlega accantonata”. E dà un indizio sulla Juve

Beppe Marotta con auricolare
Giuseppe Marotta (Getty Images)

Beppe Marotta, ad dell’Inter, parla dopo la riunione tra i club di Serie A: “Superlega? Discorso chiuso, ritrovata concordia tra noi”

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, si è fermato a parlare con i cronisti al termine della riunione odierna, a Milano, tra i club di Serie A.

In particolare, Marotta ha affrontato l’argomento Superlega e i suoi ultimi sviluppi (Inter e Milan sono definitivamente usciti dal progetto, la Juve invece sembra intenzionata a dare battaglia insieme a Real e Barça e rischia sanzioni pesanti, fino all’esclusione dal campionato e dalle coppe europee).

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Marotta con Agnelli quando era ancora alla Juventus
Marotta ai tempi della Juventus, accanto ad Agnelli (Getty Images)

 

Marotta: “Passo indietro Juve? Non spetta a me dirlo”

Il discorso Superlega è stato accantonato, archiviato – ha detto il dirigente nerazzurro -. Si guarda avanti, in un futuro sicuramente di grande difficoltà, ma oggi tutti i partecipanti hanno espresso la volontà di mettersi a disposizione per poter trovare un modello di sostenibilità generale. Anche il costo del lavoro è una variabile che incide molto sui bilanci dei club”.

L’atmosfera tra i club è comunque collaborativa, secondo Marotta: “Abbiamo affrontato tematiche varie in un clima di grande cordialità, con intendimenti molto propositivi alla luce dell’analisi dello scenario del calcio italiano. La conclusione è estremamente positiva e conciliativa di tutti gli aspetti che potevano avere generato contrasti”.

LEGGI ANCHE>>> Superlega, la guerra continua: arriva il comunicato di Juve, Real e Barça

Infine una battuta sulla delicata posizione della sua ex squadra, la Juventus: “Un passo indietro? Gli aspetti giuridici non competono a me. Quello che posso dire è che il tema è stato affrontato ed è stato superato in un clima di grande cordialità tra tutti».