Lazio-Torino, rabbia contro Fabbri: scappa un calcio alle vetrate

Lazio-Torino in campo
Lazio-Torino (Getty Images)

Rabbia nel finale di primo tempo di Lazio-Torino. Protagonista Luis Alberto, inferocito contro l’arbitro Fabbri.

Un finale di primo tempo molto intenso, quello andato in scena allo stadio Olimpico tra Lazio e Torino. Protagonista anche Ciro Immobile, con un gol prontamente annullato all’attaccante biancoceleste. Iniziale gioia stoppata dall’arbitro per una spinta dell’attaccante partenopeo su N’Koulou.

E’ stato l’arbitro Fabbri che non ci ha pensato su due volte prima di fischiare non il gol, ma l’annullamento dello stesso. Non una spinta particolarmente clamorosa, ma che probabilmente c’è ed è stata giudicata irregolare dallo stesso direttore di gara. Il tutto, però, ha scatenato le proteste di Immonile ma anche di Luis Alberto. 

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lazio-Torino in campo
Lazio-Torino (Getty Images)

Lazio-Torino, rabbia in campo: Luis Alberto infuriato

Dopo le proteste in occasione del gol annullato ad Immobile, ci sono stati anche momento concitati. L’arbitro Fabbri, nonostante il gioco fosse stato fermato proprio per annullare la rete ad Immobile, non è andato oltre i due minuti di recupero concessi inizialmente.

LEGGI ANCHE>>> Osimhen ha dato una lezione di rispetto a Cristiano Ronaldo

E cosi tra i più inviperiti c’è stato proprio Luis Alberto che non le ha mandata a dire, raggiugendo subito Fabbri al centro del campo. Il giocatore spagnolo ha detto qualcosa al direttore di gara, visibilmente alterato.

Lasciando il campo Luis Alberto ha anche scalciato la vetrata sulle scale prima di rientrare negli spogliatoi – come riportato anche dai commentatori di Sky Sport – a testimoniare quello che è un clima estremamente teso. La Lazio non vuole assolutamente lasciare punti per strada e regalare qualcosa al Torino, e cosi il secondo tempo si prospetta assolutamente scoppiettante.