L’ambizione di Italiano può portarlo su una nuova panchina

Italiano fornisce indicazioni
Italiano (Getty Images)

Italiano, dopo aver centrato la salvezza con La Spezia, a breve incontrerà la dirigenza per fare il punto. Tante le squadre su di lui.

Il suo è un nome destinato a diventare piuttosto caldo nei prossimi giorni. Vincenzo Italiano, dopo aver conquistato una storica salvezza con La Spezia lanciando numerosi giovani e praticando uno stile di gioco votato sempre all’attacco, a breve incontrerà la famiglia Platek per fare il punto e definire il proprio futuro. A confermarlo è stato il diretto interessato, nel corso di un’intervista rilasciata alla ‘Gazzetta dello Sport’.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Platek in campo
Platek (Getty Images)

In bilico il futuro a La Spezia di Italiano: le sue parole

“Aspetto di parlare con la nuova proprietà, vorrei sentire cosa dicono, che progetti hanno. Tutti siamo ambiziosi. La clausola da un milione? L’ha voluta la società, non penso sia una problema”. Italiano ha poi commentato il risultato ottenuto dalla squadra, ritenuto per certi versi inaspettato. “Questa salvezza vale il doppio perché conquistata in condizioni critiche con una squadra molto giovane”. In caso di permanenza in Liguria, l’allenatore sa già che troverà a disposizione una squadra profondamente rinnovata (molti erano i giocatori in prestito o in scadenza di contratto). Ecco perché il confronto con la dirigenza appare inevitabile.

LEGGI ANCHE >>> I risultati delle 15: Atalanta in Champions, Spezia salvo

Su Italiano, che in bacheca ha anche la promozione in Serie B centrata con il Trapani nella stagione 2018-2019, ci sono varie squadre tra cui Sampdoria, Hellas Verona ed il Sassuolo. Proprio gli emiliani, alla ricerca dell’uomo giusto dopo l’addio di Roberto De Zerbi (imminente il suo passaggio allo Shakhtar Donetsk), potrebbero presentare un’offerta nei prossimi giorni. Ad affascinare di Italiano, nello specifico, è la sua mentalità. “Zemaniano nell’animo? Sì, mi piaceva anche da giocatore. È stato una grande fonte di ispirazione. A partire dal modulo, il 4-3-3”.