Juventus, due motivi per la conferma di Pirlo: pronto il piano cessioni

Juventus Pirlo deluso
Pirlo (GettyImages)

Dopo la conquista della qualificazione alla prossima Champions League, la Juventus è pronta a lavorare attentamente in vista del prossimo mercato. La nuova strategia bianconera partirà dal piano cessioni

Andrea Pirlo spera nella riconferma sulla panchina della Juventus dopo la qualificazione alla prossima Champions League e alle vittorie della Supercoppa e Coppa Italia. Una conferma che potrebbe concretizzarsi già nei prossimi giorni, aprendo le porte future all’attuale tecnico juventino. Punto interrogativo sul futuro di Ronaldo e Dybala. Il primo potrebbe essere sacrificato dinanzi a una super offerta irrinunciabile da circa 30 milioni di euro, mentre il secondo potrebbe dire addio solamente in caso di conferma dell’attaccante portoghese.

Il piano cessioni della Juventus, infatti, potrebbe escludere il sacrificio di Dybala, pronto a rappresentare l’asse portante dell’attacco futuro dei bianconeri. Resta in piedi il possibile scambio Dybala-Pogba con il Manchester United, ma la Juventus starebbe valutando la possibilità di confermare l’attuale numero 10 in maglia bianconera.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pirlo in conferenza stampa in Coppa Italia
Pirlo, Juventus (Getty Images)

La conferma di Pirlo si avvicina: il doppio motivo per andare avanti

Perchè la Juventus potrebbe decidere di confermare Andrea Pirlo in vista della prossima stagione? La sensazione è che i bianconeri potrebbero decidere di sostenere le idee del tecnico con una nuova campagna acquisti mirata e concordata con il tecnico. Giocatori di maggiore qualità in mezzo al campo e un attaccante fisico da affiancare a giocatori tecnici e abili nell’uno contro uno. Non solo: la conferma di Pirlo aiuterebbe la Juventus a un sostanziale risparmio sul monte ingaggi, escludendo l’arrivo di tecnico come Allegri o Zidane con ingaggi da circa 7-10 milioni di euro a stagione.

LEGGI ANCHE >>> La Champions mette in difficoltà la Juventus

Per quel che riguarda il piano cessioni, quasi certi gli addii di Ramsey e Bernardeschi, mentre i bianconeri potrebbe valutare il clamoroso sacrificio di Bonucci, il quale piace particolarmente al Manchester City di Guardiola.