Juve esclusa dalla Champions: “Possibile, pronta la battaglia legale”

Cherubini a bordocampo con Agnelli, Nedved e Paratici
Cherubini, ultimo a destra (Getty Images)

Evelina Christillin, dirigente Uefa, spiega: “Disattesi gli articoli 49 e 51 dello statuto Uefa. Si trova un accordo oppure si andrà avanti

Continua a tenere banco la possibile esclusione di Juventus, Barcellona e Real Madrid dalla prossima edizione della Champions League. A confermare che l’iter intrapreso dalla Uefa può portare anche a questo scenario è Evelina Christillin, membro aggiuntivo della Uefa nel Consiglio Fifa, intervenuta all’evento “Lo sport che verrà” del Foglio Sportivo.  “Ci sono due articoli, il 49 e il 51, dello statuto Uefa che sono stati violati. Gli ispettori del comitato etico ed investigativo hanno terminato il loro compito: nella giornata di ieri la Uefa ha spiegato che si procede: ora, o si trova un accordo oppure si andrà avanti“.
Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!
Ceferin
Ceferin (Getty Images)

Christillin: “Juve? Si arriverà al Tas. Potrà esser coinvolta la giustizia ordinaria”

Sempre la Christillin ha, poi, aggiunto: “Nel dettato dell’articolo 51 non è prevista una sanzione definita: è titolarità degli organi giudicanti della Uefa andare a decidere la sanzione che può arrivare anche a livelli estremi. Inevitabilmente, ci sarà il ricorso al Tas (Tribunale dello Sport di Losanna) e si potrà arrivare anche alla giustizia ordinaria”.

LEGGI ANCHE >>> Lazio, la frecciata ad Inzaghi: “Rispettiamo il ripensamento”

Il dirigente dell’organo che comanda il calcio continentale ha chiuso, così, il suo intervento: “Basti pensare che le tre squadre nel comunicato di risposta hanno sottolineato che il Tribunale di Madrid ha dato loro ragione. Quindi la situazione è tutta in divenire“.