Lotito non convince la FIGC: la Salernitana rischia, il Benevento spera

Lotito parla ad un evento
Claudio Lotito (Getty Images)

La Salernitana ha scelto la via del trust, entro lunedì sarà formalizzata l’iscrizione al campionato, la Figc non è pienamente convinta della mossa di Lotito. Ci sarà un confronto, il Benevento osserva e spera.

Il futuro della Salernitana è in mano ad Ugo Marchetti, generale e amministratore unico del trust “Salernitana 2021” che avrà il compito in sei mesi di vendere la società.

Il trust, infatti, è diventato proprietario delle quote di Mezzaroma e Lotito, che detiene il 50% del club e possiede anche la Lazio, una situazione che va in netto contrasto con le norme federali sulla multiproprietà.

È una partita aperta, da chiudere nei prossimi dieci giorni, l’8 luglio è previsto il Consiglio Federale che dovrebbe ratificare la partecipazione della Salernitana alla serie A 2020-21.

Il Benevento è alla finestra, ha già comunicato di non aver fatto lettere di diffida, d’augurarsi che la città di Salerno partecipi alla serie A guadagnata sul campo.

Se l’iscrizione non dovesse verificarsi, Vigorito ha chiesto di rispettare le norme federali ripescando così il Benevento.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Salerno festeggia la promozione in serie A
festa Salernitana (Getty Images)

Lotito tiene la città in attesa, poi ci sarà il mercato

La città di Salerno ha festeggiato il ritorno in serie A coronando un’attesa lunga ventiduee anni. La Salernitana aveva salutato il massimo campionato nel 1999, poi ha dovuto affrontare tantissime difficoltà come il fallimento e la cavalcata dalla serie D.

Lotito con calma sta arrivando all’obiettivo ma ora deve portare a termine una soluzione per mantenere la categoria. Nei prossimi dieci giorni c’è l’ultima fase del processo burocratico del trust, poi, se tutto andrà per il verso giusto, bisognerà concentrarsi sul mercato.

Secondo quanto riporta l’edizione odierna del Corriere della Sera, ci sarà un confronto tra Lotito e la Figc che vuole chiarezza su molti punti.

LEGGI ANCHE>>> Lotito, niente cessione per la Salernitana: la serie A salta?

Il direttore sportivo Fabiani dovrebbe rimanere anche se bisognerà verificare i margini d’intervento del generale Marchetti e degli uomini di fiducia di cui vorrà avvalersi.

La Salernitana riparte da Castori, il condottiero della promozione in serie A, ma al momento ha soltanto dodici giocatori tesserati. I prestiti sono tornati ai club che detengono il cartellino, su tutti Tutino, attaccante fondamentale nella scorsa stagione.

Letizia, Luperto e Lasagna sono alcuni nomi che circolano come idee per la Salernitana ma prima c’è da portare a termine l’intesa tra Lotito e la Figc.