Lega Serie A, comunicato al Governo: “Deve avvenire alla prima giornata”

Dal Pino in conferenza stampa
Dal Pino (Getty Images)

La Lega di Serie A, tramite un comunicato, ha richiesto urgentemente un incontro con Draghi ed altri membri del Governo.

La Pandemia ha portato gravi perdite sia di vite umane che economiche. Interi settori sono stati falcidiati dalle mancate entrate dovute agli effetti del Covid-19, tra questi settori c’è, sicuramente, quello calcistico. L’essenza del calcio sono i tifosi e la Pandemia ha costretto le squadre a giocare a porte chiuse, con conseguenti perdite disarmanti.

L’intero mondo del calcio è cambiato, il modo di giocare è cambiato, il calciomercato è cambiato. Se con l’Europeo abbiamo rivisto il ritorno degli spettatori allo stadio, i club stanno ancora affrontando una durissima crisi economica dovuta a costi fissi e a ricavi volatili e dimezzati. Dopo le parole di ieri di De Laurentiis, in serata è arrivato il grido disperato della Lega di Serie A al Governo:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Draghi con auricolare
Mario Draghi (Getty Images)

La richiesta della Lega di Serie A a Draghi

“Le Società di Serie A, dopo la riunione in Assemblea di oggi, lamentato una crisi economica dovuta all’assenza degli spettatori negli stadi nelle ultime due stagioni sportive. I club di Serie A, all’unanimità, richiedono con la massima urgenza un incontro con il Presidente del Consiglio Mario Draghi, con il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e con il Sottesegratario allo Sport Valentina Vezzali”.

LEGGI ANCHE>>> La Serie A perde un top player: non rinnova e lascia il club

Il comunicato della Lega di Serie A poi si concentra sul riportare i tifosi negli stadi sin dalla prima giornata del prossimo campionato: “Tale incontro è necessario per trovare delle idonee soluzioni per il danno di 1 miliardo e 200 milioni di euro subito dai club finora dovuto alla Pandemia e stabilire, al contempo, le modalità per favorire il prima possibile il totale ritorno sugli spalti sin dalla prima giornata della prossima stagione, in totale sicurezza per i tifosi e cercando di utilizzare il passaporto vaccinale”.