La cessione che rischia di portare l’Inter in tribunale

L'ad dell'Inter, Giuseppe Marotta
Marotta (Getty Images)

Joao Mario vicino al trasferimento al Benfica ma lo Sporting Lisbona non ci sta. L’Inter rischia di finire in tribunale.

Rischia di finire in tribunale l’Inter per il “caso” Joao Mario. Il portoghese, attualmente, è molto vicino al Benfica che ha messo sul piatto circa 7.5 milioni di euro e proposto al giocatore un contratto quinquennale a 2 milioni netti a stagione. L’affare, fino a qualche ora fa, sembrava essere in dirittura d’arrivo e prossimo alla conclusione con grande soddisfazione dei nerazzurri. Adesso, invece, ecco l’intoppo che rischia di complicare l’operazione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Joao Mario con il Portogallo
Joao Mario (Getty Images)

Joao Mario vicino al Benfica ma arriva l’intoppo legale: cosa rischia l’Inter

Lo Sporting Lisbona (club in cui Joao Mario ha militato nell’ultima stagione) è infatti pronto a far scattare la clausola da 30 milioni, inserita nel contratto stipulato con l’Inter nel 2020, in caso di cessione ad un altro club portoghese. I biancoverdi, stando a quanto scrive il quotidiano ‘A Bola’, intendono andare fino in fondo alla questione e adiranno le vie legali pur di bloccare il trasferimento del centrocampista (28 presenze e 2 gol in campionato) ai rivali.

LEGGI ANCHE>>> Inter, senti Nainggolan: “Non saluto più chi mi prende per il c**o”

L’Inter, dal canto suo, appare tranquilla ed anzi conta di chiudere la pratica nelle prossime 48 ore. Mercoledì si aprirà ufficialmente l’era Simone Inzaghi e al raduno Joao Mario non è stato convocato. Per il club si tratterebbe del terzo addio, dopo quelli di Ashley Young (tornato all’Aston Villa a parametro zero) e di Achraf Hakimi, ad un passo dal Paris Saint Germain.