Juve, che stoccata da Boban: “Non sanno fare i conti”

Agnelli e Rita Guarino con un premio
Agnelli e Rita Guarino (Getty Images)

Boban, responsabile del calcio Uefa, alla Gazzetta dello Sport ha rilasciato delle dichiarazioni sulla Superlega e sulla finale di domani .

Domani ci sarà la finale dell’Europeo 2020 tra Inghilterra ed Italia e tutta l’attenzione del mondo calcio è rivolta a questa gara, ma la questione ‘Superlega’ non smette d’essere al centro del dibattito tra l’Uefa e le societa ‘ribelli’. Il progetto Superlega è naufragato dopo la retromarcia, incentivata dal premier Boris Johnson, delle squadre inglesi.

Zvonimir Boban, responsabile del calcio Uefa, è stato intervistato dalla ‘Gazzetta dello Sport’ dove ha parlato sia della Superlega che della finale di domani sera tra Inghilterra ed Italia: “Complotti per la finale di domani dopo l’aiuto di Johnson all’Uefa? Discorsi assurdi, incredibili e scorretti. Affermavano che la finale di Champions si sarebbe giocata a Londra, ma è stata disputata ad Oporto”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Boban sorride
Boban (Getty Images)

Boban contro le squadre ribelli della Superlega

Il dirigente ha poi continuato l’intervista: “Il calcio deve ringraziare l’Inghilterra per come ha reagito e anche per i paese come l’Italia: il presidente Gravina è stato tra quelli che ha combattuto di più. Ma i veri vincitori sono il calcio, i tifosi che amano il calcio e se, devo fare un nome, Ceferin“.

LEGGI ANCHE >>> Italia-Inghilterra, la rivelazione di Chiellini fa sognare i tifosi della Juve

Boban si è soffermato anche sulla diatriba Superlega: “E’ in atto una battaglia legale. E la vinceremo. La battaglia reale è stata vinta dal calcio contro chi vuole far diventare il calcio solo un discorso economico, cancellando 160 anni di storia. Solo perché qualcuno non sapeva fare bene i conti delle sue società dobbiamo rovinare il calcio?”.