Altro che “modello”: quante figuracce per l’Inghilterra in finale

Londra, deturpata bandiera dell'Italia
Tifosi Inghilterra (GettyImages)

Il modello inglese ha messo in mostra tutte le sue criticità. Da condannare il comportamento dei supporters dell’Inghilterra.

Serata di festa ieri a Wembley per la Nazionale italiana e per Roberto Mancini. Gli azzurri, ai calci di rigori, battono l’Inghilterra di Gareth Southgate. Nel pre gara, però, l’atteggiamento degli inglesi aveva fatto storcere un po’ il naso agli italiani. Gli inglesi, infatti, sicuri di avere la vittoria già in tasca, hanno stuzzicato gli avversari. Poi, però, quanto accaduto nel pre gara ha messo da parte anche la goliardia del momento. Il così tanto famigerato modello inglese, infatti, ieri ha mostrato tutte le proprie falle.

Tifosi dell'Inghilterra caricano l'ambiente
Tifosi Inghilterra (GettyImages)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inghilterra, comportamento vergognoso di alcuni tifosi

Nel pre partita centinaia di tifosi inglesi hanno sfondato i cancelli dello stadio di Wembley, a Londra, per provare ad entrare senza biglietto. E la bandiera italiana bruciata per le strade della città? Come se non bastasse, poi, l’antisportività britannica è stata ricalcata al momento dell’inno di Mameli, pesantemente fischiato da uno spicchio dello stadio.

LEGGI ANCHE >>> Italia sul tetto d’Europa: quanto vale il successo azzurro

E poi, come se non bastasse, al diavolo tutte le disposizioni sanitarie. Gli assembramenti visti nel pomeriggio in tutto il paese, in piena emergenza Covid variante delta, avranno conseguenze importanti sulla sanità. Ultimo ma non meno importante, il momento della premiazione. Gran parte dei calciatori inglesi, al momento della consegna del trofeo del secondo posto, hanno tolto dal collo le medaglie in segno di sdegno. E i tifosi, invece, hanno lasciato lo stadio vuoto senza rendere omaggio agli avversari. Insomma, stavolta lo stile British ha decisamente toppato.