Pjanic resta lontano dalla Serie A: l’allenatore blocca tutto

Pjanic Barcellona
Pjanic (Getty Images)

L’Italia resta ancora lontana per Miralem Pjanic. Uno dei club di Serie A che lo aveva messo nel mirino, ha deciso di tirarsi indietro

Il futuro di Miralem Pjanic resta avvolto da un vero e proprio alone di mistero, che soltanto con il tempo potrà diradarsi e mostrare concretamente quelle che sono le possibilità per proseguire il suo percorso. Il giocatore bosniaco non ha vissuto una parentesi particolarmente brillante in quel di Barcellona, dove oltre ad avere poco spazio non ha praticamente trovato una dimensione ideale per le sue caratteristiche. Ecco perchè l’addio alla Catalogna appare quanto mai certo.

Si, ma dove andrà Pjanic? L’Italia resta uno dei paesi ai quali il centrocampista è più affezionato, e dunque tornare in Serie A rappresenta una speranza concreta. Vero è, però, che bisognerebbe capire quali club sarebbero disposti ad un esborso economico importante per portarlo a casa, soprattutto sotto il punto di vista dell’ingaggio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mourinho disgustato
José Mourinho (Getty Images)

Pjanic, niente Italia: arriva la bocciatura dell’allenatore

Cosi per Miralem, come detto, le porte della Serie A potrebbero aprirsi soltanto se un club fosse concretamente disposto ad investire su di lui. Gli estimatori, ovviamente, non mancano, ma resta il fattore economico quello preponderante, soprattutto in un momento come quello che viviamo oggi, tra Pandemia e crisi economica nel mondo del calcio.

LEGGI ANCHE >>>Juventus, Paratici vuole fare uno sgarbo all’ex squadra

E proprio per questo motivo che uno dei club che aveva messo in lista il bosniaco, ha deciso di tirarsi indietro. No, non parliamo della Juventus ma della Roma di Josè Mourinho. Secondo quanto riportato da ‘Marca’, infatti, sarebbe stato proprio l’allenatore portoghese a bocciare la soluzione a causa dei costi elevati per arrivare all’ex bianconero.

Pjanic, ad oggi, percepisce ben 15 milioni lordi a stagione, un cifra importante che prevede un investimento molto sostanzioso, che evidentemente il buon Mourinho ha sconsigliato di fare.