La Juventus costretta a chiedere scusa dopo la foto cancellata

Juventus
Logo Juventus (Getty Images)

La Juventus ha cancellato una foto definita “razzista” e si è scusata pubblicamente per l’immagine pubblicata

Gaffe social per la Juventus, costretta a chiedere scusa per una foto pubblicata sull’account Twitter della squadra femminile. Un’immagine in cui si vedeva una calciatrice tirarsi gli occhi lateralmente in un gesto che la comunità asiatica considera offensivo e di natura razzista. Così sotto al post immediata è partita la polemica con numerose critiche ricevute dalla Juventus.

L’immagine è rimasta online soltanto per pochi minuti poi è stata cancellata e al suo posto è comparso un messaggio di scuse della stessa società. “Ci scusiamo sinceramente che il nostro tweet – la nota pubblicata dal club su Twitter – , che non doveva causare polemiche o avere sfumature razziali, possa aver offeso qualcuno”. Nel testo si ricerca che “la Juventus è sempre stata contro il razzismo e le discriminazioni”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lo stadio della Juventus
Lo stadio della Juventus (Getty Images)

Juventus, le scuse non cancellano le polemiche

Il post cancellato e le scuse non sono state sufficienti per placare le polemiche. Anche il tweet di scuse, infatti, non sono mancate le accuse alla società bianconera.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Allegri ha scelto il nuovo tridente titolare

Tanti tifosi, soprattutto stranieri, ribadiscono il contenuto “offensivo” del tweet pubblicato e non mancano di ricordare come la Juve è un brand internazionale e deve prestare attenzione a ciò che pubblica e alle conseguenze che può avere a livello mondiale.