Svizzera-Italia, out in due: ha rimediato una commozione cerebrale

Svizzera-Italia, Xhaka e Jorginho a contrasto
Xhaka e Jorginho (Getty Images)

Svizzera-Italia, guai in vista per il commissario tecnico. Out due calciatori: Xhaka è positivo al Covid, Comert ha rimediato una commozione cerebrale.

La Nazionale italiana di Roberto Mancini, attualmente impegnata contro la Bulgaria nella gara di qualificazione ai Mondiali in Qatar previsti nel 2022, dovrà affrontare anche la Svizzera di Murat Yakin. Domenica 5 settembre, alle ore 20:45, gli azzurri raggiungeranno gli elvetici per disputare la seconda gara in programma. L’allenatore della Nazionale svizzera, però, dovrà fare a meno di Granit Xhaka, risultato positivo al Covid-19 nella giornata di ieri. Il centrocampista dell’Arsenal, accostato alla Roma nell’ultima finestra di mercato, non è l’unico ad alzare bandiera bianca contro l’Italia.

Comert con la casacca del Basilea
Comert (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Svizzera-Italia, out in due

Il commissario tecnico degli elvetici ha convocato, per sostituire Xhaka, ha convocato Fabian Frei che si unirà al gruppo nella giornata di lunedì. Il giocatore del Basilea è fuori dal giro della Nazionale dal marzo 2018.

LEGGI ANCHE >>> DIRETTA Italia-Bulgaria: segui la partita LIVE

Un altro calciatore costretto al forfait è Eray Comert. Il difensore, nella serata di ieri contro la Grecia, ha subito un duro colpo dopo uno scontro con un avversario. Il centrale ha avuto la peggio, rimediando addirittura una commozione cerebrale. Secondo il ‘Return to play protocol’ della UEFA, un giocatore che ha subito questo tipo di infortunio può essere arruolato solo dopo cinque giorni senza sintomi.