Lutto in casa Juventus: addio alla giovane promessa bianconera

Andrea Agnelli in campo
Andrea Agnelli (Getty Images)

Scomparsa nel mondo del calcio giovanile. Bryan Dodien, giocatore della Juventus, è morto a soli 17 anni a causa di un tumore.

Il calcio è fatto di sogni: il sogno di poter diventare un calciatore famoso, il sogno di poter vincere con la propria squadra del cuore, il sogno di vincere il Mondiale. Ma il calcio è una metefatora della vita e anche nel suo mondo ci possono essere delle tragedie che ti lasciano senza parole.

La morte di un ragazzo desta sempre tanto clamore e tanta tristezza nei cuori di tutti, considerando che lascia davanti a sè una vita ancora tutta da vivere. In serata è arrivata la triste notizia che ha colpito sia la Juventus che tutto il mondo del calcio giovanile italiano.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus, addio alla giovane promessa Bryan Dodien

Bryan Dodien, giovane calciatore della Juventus, è morto dopo una lunga lotta contro un tumore che nel 2015 l’aveva costretto a lasciare il mondo del calco e lo sport.  Il team piemontese ha ricordato Dodien su Twitter. Il giovane calciatore è stato sempre nel cuore di Paul Pogba.

LEGGI ANCHE >>> Napoli-Juventus, l’allarme per l’infortunio è rientrato: le condizioni

Il campione francese fin dal principio si era occupato delle sorti di Bryan Dodien, dedicandogli anche un gol in un Derby contro il Torino tramite una maglietta con la scritta: “Bryan sono con te“. Il giovane era tornato ad essere un giocatore della Juventus nel 2019, ma poi la malattia ha vinto questa battaglia.