“Loro sono privilegiati”: il CT del Brasile sfida il calcio europeo

Tite abbraccia Neymar
Tite e Neymar (Getty Images)

Tite, allenatore del Brasile, in conferenza stampa ha segnalato la disparità di trattamento tra le nazionali sudamericane ed europee.

La settimana prossima ritorneranno i vari campionati, ma questi giorni ci sono state tante polemiche tra le nazionali e i club dei giocatori convocati. Dopo la sosta forzata del 2020, causa Covid, il calendario degli impegni dei calciatori è ricco di partite da disputare in un lasso di tempo molto breve.

Le polemiche ci sono state soprattutto tra le squadre europee e le nazionali sudamericane, visto che le loro ultime partite si disputeranno nella notte tra giovedì e venerdì. I club hanno il timore che i propri calciatori non possano essere disponibili per le partite del prossimo weekend.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Tite con la mascherina
Tite (Getty Images)

Brasile, Tite non ci sta: “Le nazionali europee sono avvantaggiate”

Tite, commissario tecnico della nazionale brasiliana, è intervenuto su questa questione e sulle nazionali europee in conferenza stampa: “Spero che alla fine vinca la ragione e le varie fedarazioni ci lascino preparare nel migliore dei modi il Mondiale. Non mi riferisco solo al Brasile, ma a tutte le nazionali sudamericane”.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Spalletti tira un sospiro di sollievo: annuncio dalla Colombia

Il tecnico ha poi concluso il suo intervento: “La disparità con le nazionali europee è evidente. Non abbiamo le loro stesse condizioni, non abbiamo il loro stesso tempo a disposizione per preparare al meglio le partite”. Polemiche che certamente si ripresenteranno ogni qualvolta che ci saranno gli impegni delle nazionali.