“Cori vergognosi”: l’attacco del presidente stavolta è rivolto ai tifosi

Il pallone della Serie A in Fiorentina-Torino
Serie A 2021-22, pallone (Getty Images)

Atalanta-Fiorentina si è conclusa con la vittoria degli ospiti grazie a una doppietta di Dusan Vlahovic, vittima di cori razzisti da parte dei bergamaschi. Commisso è intervenuto in sua difesa.

Dusan Vlahovic è stato ancora il grande protagonista della Fiorentina, la quale con la guida tecnica di Vincenzo Italiano si sta affermando come sorpresa dell’inizio del campionato 2021-22. D’altronde, la formazione viola è riuscita a mettere in difficoltà e a battere l’Atalanta, che negli ultimi anni è stata tra le squadre più inespugnabili.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Fiorentina, cori razzisti contro Vlahovic: la condanna di Commisso ai tifosi dell’Atalanta

Vlahovic in Atalanta-Fiorentina
Dusan Vlahovic, Fiorentina (Getty Images)

Evidentemente un dato che ha risvegliato rancori e disapprovazione da parte dei tifosi bergamaschi, che però si sono espressi nel peggiore dei modi: etichettando l’attaccante serbo della Fiorentina come “zingaro”. Un atteggiamento da subito condannato, che ha reso inevitabile la reazione del patron Rocco Commisso in difesa del suo tesserato.

LEGGI ANCHE >>> Koulibaly eroico al Maradona, ma i tifosi lo pizzicano: “Non lo sai fare”

Ai canali ufficiali del club infatti è intervenuto, dichiarando: “Non mi è piaciuto quanto hanno fatto. Due anni fa se la sono presa con Dalbert con cori razzisti, quest’anno con Dusan Vlahovic a cui hanno detto mentre faceva l’intervista che è uno zingaro. Si devono vergognare. I tifosi devono guardare a ciò che fanno e dicono, perché non è giusto offendere i calciatori. Noi non l’abbiamo mai fatto“. “I tifosi della Fiorentina non fanno cose simili”, ha concluso il presidente italoamericano.