Milan-Lazio non è ancora finita: i rossoneri vogliono vederci chiaro

Esultanza Milan
Esultanza Milan (Getty Images)

Milan-Lazio infuocata fuori e dentro al campo: match non ancora finito con i rossoneri che potrebbero rivolgersi alla Figc

Tensioni in campo, espulsione a fine gara e ora un possibile epilogo in Figc. Milan-Lazio non è ancora finita e si conferma partita dai toni particolarmente accesi. Sul campo i rossoneri hanno portato a casa tre punti meritati con la squadra di Sarri mai veramente in partita. Ma ora la partita da giocare è un’altra e riguarda un tema che purtroppo torna spesso in Serie A: quello del razzismo. Sabato era toccato a Vlahovic sentirsi gli insulti di alcuni tifosi dell’Atalanta e Commisso infuriato aveva chiesto l’intervento del presidente Percassi.

Ora è Bakayoko, ancora una volta, ad essere stato preso di mira dei tifosi della Lazio presenti a ‘San Siro’. Il club lombardo ha preso nota di quanto accaduto ed ha diramato anche un comunicato ufficiale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Milan-Lazio, cori contro Bakayoko: pronto esposto alla Figc

Nella tarda serata di ieri il Milan ha annunciato la possibilità di mettere il caso nelle mani della Figc: “In merito ai cori discriminatori all’indirizzo del nostro calciatore Bakayoko – si legge nella nota -provenienti dal settore ospiti e avvertiti da alcuni giornalisti e spettatori, AC Milan dopo le opportune verifiche sta valutando di presentare un esposto alla FIGC“.

LEGGI ANCHE >>> Ammissione in casa Milan, Romagnoli dà ragione ai tifosi

Una decisione sarà presa a breve ma intanto si segnala un altro caso che coinvolge Bakayoko e la Lazio. Due anni fa, quando il centrocampista era al suo primo anno in rossonero, l’ex Chelsea si rese protagonista con Kessie di un episodio molto discusso, mostrando dopo la gara vinta la maglia di Acerbi.