“Quell’anno fu per me un allenamento”: il Triplete dell’Inter commentato dall’ex

L'abbraccio tra Milito, grande protagonista del 'Triplete', e Mourinho durante la finale di Champions League
Abbraccio tra Mourinho e Milito (GettyImages)

L’attaccante austriaco Marko Arnautovic ritroverà sulla sua strada l’Inter con cui nel 2010 ha conquistato il ‘Triplete’ da comprimario

La Champions League dell’Inter si è aperta con una sconfitta. Contro il Real Madrid tuttavia Simone Inzaghi ha intravisto cose positive da cui ripartire per il match di sabato pomeriggio alle 18 contro il Bologna. La sfida contro la formazione felsinea metterà uno degli elementi dell’ultima affermazione europea con José Mourinho, Marko Arnautovic. L’attaccante austriaco a poche ore dal confronto contro i nerazzurri ha ripercorso non senza un pizzico di nostalgia il suo periodo nel gruppo interista capace di compiere il ‘Triplete’.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Arnautovic protegge la palla
Marko Arnautovic (Getty Images)

Inter, ricordi e nostalgia per Arnautovic: “Nerazzurri nel cuore ma fu un allenamento”

L’attaccante del Bologna in quella stagione ha fatto appena tre apparizioni in campo senza neppure un gol. Un’annata che gli è servita più che altro da apprendistato. La sua carriera è decollata soltanto successivamente. All’epoca del ‘Triplete’, infatti, Arnautovic aveva appena 21 anni e al termine della stagione tornò al Twente. Gli olandesi, dopo il prestito all’Inter, lo girarono al Werder Brema a titolo definitivo per una cifra leggermente superiore ai 6 milioni di euro.

“L’Inter è sempre nel mio cuore ma ora penso soltanto al Bologna. Nell’anno del ‘Triplete’ non ho praticamente mai giocato, diciamo che mi sono soltanto allenato”, ha detto l’attaccante rossoblù, voluto fortemente da Walter Sabatini in squadra, durante un recente intervento a Sky Austria.

LEGGI ANCHE >>> Lazio, sconfitta che fa male: l’errore ha regalato i tre punti al Galatasaray

L’austriaco è tornato in Italia durante il calciomercato estivo. Dopo l’esperienza in Cina si è trasferito al Bologna con cui, fino a questo momento, ha firmato due gol in quattro partite. Il primo firmato il 16 agosto contro la Ternana, in Coppa Italia. Il secondo invece è giunto in Serie A nella gara d’esordio contro la Salernitana. Arnautovic è rimasto a secco nelle due successive gare contro Atalanta e Hellas Verona. L’Inter dovrà fare i conti ora con il ‘fuoco amico’.