“Troppo stress psicofisico”: Germania e Portogallo si schierano contro la FIFA

Infantino con mascherina
Infantino (Getty Images)

Sta facendo molto discutere l’ipotesi di disputare il Mondiale ogni due anni, ma Germania e Portogallo sono d’accordo con Ceferin.

La sosta forzata a causa del Covid dell’anno scorso ha scombussolato tutto il calendario degli eventi sportivi. Gli eventi più importanti che sono stati rinviati di un anno sono stati l’Europeo di calcio e le Olimpiadi di Tokyo. I calciatori è da un anno e mezzo che non si fermano più.

A causa del rinvio dell’Europeo, il Mondiale è già alle porte. La massima competizione per le nazionali inizierà tra poco più di un anno. In queste ultime settimane sta facendo molto discutere l’ipotesi di disputare il Mondiale non più ogni quattro anni, ma ogni due anni. Alcune Federezioni hanno manifestato subito il loro dissenso per quest’idea.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Muller si dispera
Muller (Getty Images)

Germania e Portogallo contrarie all’idea del Mondiale ogni due anni

Le Federazioni della Germania e del Portogallo hanno mostrato subito la loro contrarietà a disputare il Mondiale ogni due anni. La Federazione tedesca ha appoggiato il dissenso di Ceferin, affermando che una decisione del genere va presa dopo aver discusso con le Federeazioni europee.

LEGGI ANCHE >>> Da oggi è in vigore un nuovo divieto per il calcio italiano

Se fosse presa questa decisione, le competizioni femminile sarebbero messe in secondo piano. Bisogna anche considerare lo stress sia fisico che mentale per i calciatori delle nazionali. Le due Federazioni hanno richiesto un incontro con il presidente della Fifa, Gianni Infantino, per fare chiarezza sulla questione.