Cori razzisti a Koulibaly, arriva la decisione del Giudice Sportivo

Koulibaly abbraccia Osimhen
Koulibaly (Getty Images)

A due giorni dall’episodio razzista dell’Artemio Franchi, arriva la decisione del Giudice Sportivo sul caso Koulibaly

Il terzo episodio razzista in questo primo mese di campionato ha acceso definitivamente l’allarme culturale nel nostro sistema sportivo ed istituzionale. Dopo i cori razzisti piovuti dagli spalti del Franchi nei confronti del napoletano Kalidou Koulibaly, in molti si sono avvicendati per mostrare la propria stima e la propria vicinanza al centrale africano.

Soprattutto da Firenze, lo squallido gesto è stato condannato e respinto da tutte le autorità cittadine. Sia dal punto di vista sportivo, che dal punto di vista civile. Insomma, quella di domenica è stata una debacle per l’immagine del calcio italiano, in attesa che il Giudice Sportivo si esprimesse sulla vicenda.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Koulibaly corre in campo
Koulibaly (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> “Brahim Diaz? Tutta la vita!”: Italia-Spagna vista da Giaccherini

Caso Koulibaly, arriva la decisione del Giudice Sportivo: il comunicato

Decisione, che è arrivata oggi: “In riferimento ai cori di natura discriminatoria nei confronti del calciatore Koulibaly Kalidou ha preso atto dell’apertura di apposito procedimento di indagine da parte della Procura Federale volto all’accertamento dei fatti e all’individuazione dei soggetti responsabili, riservandosi in esito al procedimento stesso di adottare le conseguenti misure, ove di competenza”. Rinviata dunque la delibera del Giudice Sportivo, vista l’apertura di un fascicolo da parte della Procura Federale.

Inoltre, nel comunicato si fa riferimento anche ai cori di discriminazione territoriale, che i tifosi della Fiorentina hanno lanciato nei confronti di Napoli e dei napoletani. Cori che sono valsi 10.000 euro di ammenda al club gigliato.