Vittoria o esonero, Pirlo si prepara a riprendersi la panchina

Pirlo
Pirlo (Getty Images)

Ultimatum per l’allenatore che nel prossimo match rischia l’esonero: in caso di ribaltone è già pronto Andrea Pirlo

Ultima chiamata. Non c’è soltanto Allegri tra gli allenatori sul banco degli imputati. Se in casa Juventus non si parla di un ribaltone in panchina, non tira un’aria serena per Davide Ballardini. Il suo Genoa ha strappato un pareggio al fotofinish contro lo Spezia e non vince alla terza giornata di campionato (2-3 a Cagliari). Poi solo quattro pareggi e tre sconfitte con il terzultimo posto in classifica che non promette nulla di buono. Complica anche il cambio di proprietà, il tecnico è rimasto finora al suo posto ma le cose potrebbero cambiare a breve.

Come si legge su ‘Il Secolo XIX’, infatti, la società si aspetta un cambio di rotta immediato, a partire dalla gara del prossimo weekend con il Venezia. Un vero e proprio scontro salvezza che Ballardini non può fallire.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ballardini
Ballardini (Getty Images)

Genoa, ultimatum per Ballardini: pronti Pirlo e Donadoni

Se domenica in Laguna non dovesse arrivare un risultato positivo, la posizione di Ballardini diventerebbe molto a rischio e l’esonero sarebbe una soluzione concreta. Qualche contatto il club rossoblù già lo ha avuto nelle settimane passate, incassando ad esempio il no di Gattuso.

LEGGI ANCHE >>> Il Barcellona ha scelto l’allenatore: corsa contro il tempo per l’annuncio

L’ex Napoli resta tra i nomi per la panchina del Genoa che vede però altri due allenatori in lotta: il primo è Roberto Donadoni, reduce dall’esperienza in Cina. L’altro nome è quello di Andrea Pirlo, ex allenatore della Juventus, accostato anche al Barcellona. Per i blaugrana però non rappresenta una priorità ed allora l’approdo al Genoa potrebbe essere il modo per rimettersi subito in gioco.