Il Barcellona ha scelto l’allenatore: corsa contro il tempo per l’annuncio

Il Barcellona perde contro il Rayo Vallecano
Barcellona (Getty Images)

Il Barcellona ha chiuso l’era Koeman dopo la sconfitta contro il Rayo Vallecano e ha già scelto il nuovo allenatore: sarà la leggenda blaugrana Xavi.

Xavi e il Barcellona hanno trovato l’accordo, lo annuncia Sport.es. Lo storico centrocampista blaugrana ha rappresentato la prima scelta per il club catalano che ha accelerato dopo l’esonero di Koeman.

Per arrivare all’annuncio mancano, però, alcune tappe: la prima è la risoluzione consensuale con l’Al Sadd, il club con cui è sotto contratto in Qatar. Xavi ha una clausola rescissoria di un milione di euro, il Barcellona spera di ufficializzare l’intesa al più presto possibiile.

Sabato al Camp Nou arriva l’Alaves, il Barcellona vorrebbe avere già Xavi in panchina ma non è scontato che ci riesca.

Xavi mantiene la coppa
Xavi (Getty Images)

Xavi ha concordato con il Barcellona anche lo staff, Albert Capellas la soluzione ad interim

Xavi ha concordato anche lo staff con il Barcellona: ci saranno suo fratello Oscar e Sergio Alegre come assistenti e Ivan Torres come preparatore atletico.

Potrebbe anche essere necessario arrivare fino alla sosta prima di completare tutti i passaggi burocratici per l’annuncio di Xavi. C’è una soluzione ad interim: Albert Capellas, attuale coordinatore del vivaio che nel suo percorso vanta anche una recente esperienza con l’Under 21 della Danimarca.

Il Barcellona sabato affronta l’Alaves, martedì è in programma la trasferta di Kiev in Champions League, poi in Liga ci sarà la trasferta di Vigo contro il Celta. Dopo la sosta, il 20 novembre ci sarà il derby contro l’Espanyol.

Xavi non vuole forzare la mano, dopo aver definito tutti i dettagli con Laporta ha intenzione d’incontrare il proprietario dell’Al Sadd Mohammed Bin Hamad Royal. La leggenda blaugrana ha la promessa da parte della proprietà del club qatariota che non ci sarebbero stati ostacoli in caso di chiamata del Barcellona.

LEGGI ANCHE >>> Barcellona, il disastro è senza fine: arriva un’altra umiliazione

Xavi vuole salutare anche i tifosi, dovrebbe farlo sabato prossimo contro l’Al Ahli. I rapporti sono ottimi, Xavi è da sei anni all’Al Sadd, quattro da calciatore e due da allenatore. Ha vinto undici titoli, è tra gli ambasciatori del Mondiale in Qatar, ci tiene a gestire il momento della partenza.

Il 3 novembre c’è la partita contro l‘Al Duhail secondo in classifica, Xavi dovrebbe completare l’opera con quella gara e partire per Barcellona il giorno successivo. È difficile che possa essere in panchina a Vigo contro il Celta, dovrebbe iniziare la sua avventura dopo la sosta nel derby contro l’Espanyol.