La nuova (possibile) regola che rischia di far infortunare i calciatori

Gasperini arrabbiato
Gian Piero Gasperini (Getty Images)

L’Ifab discuterà del possibile aumento della durata dell’intervallo tra il primo ed il secondo tempo. Una modifica temuta dai calciatori.

Rischia di andare incontro a nuove modifiche il regolamento alla base del calcio. Dopo quelle ipotizzare dai 12 club fondatori della Superlega (partite più corte e divise in più tempo), ora arriva quella proposta dalla Conmebol riguardante la durata dell’intervallo tra la prima frazione di gara e la seconda. In particolare, l’idea è quella di estenderlo facendolo passare dagli attuali 15 minuti a 25. L’obiettivo? Quello di organizzare in questo lasso di tempo dei mini-show o dei concerti in pieno stile Superbowl. 

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pallone di Serie A
Pallone di Serie A (Getty Images)

La nuova regola del calcio spaventa i calciatori

L’Ifab, stando a quanto riportato dal quotidiano inglese ‘Daily Mail’, la valuterà nel corso della prossima riunione in programma giovedì tuttavia resta improbabile che venga accolta. Il motivo è da ricercare nel fatto che, in questo modo, per i giocatori aumenterebbero i rischi di infortunarsi. Un tentativo simile di modifica era già stato fatto nel 2009 tuttavia l’operazione non ha poi avuto un seguito. Resta quindi da vedere cosa deciderà l’organismo il cui compito è quello di analizzare le possibili innovazioni alle regole del gioco del calcio. 

LEGGI ANCHE >>> L’Ifab vuole cambiare la regola del fuorigioco: le parole di Infantino

In ogni caso, qualcosa nelle prossime settimane è destinato a cambiare visto il progressivo disinteresse delle giovani generazioni nei confronti di questo sport. A lanciare l’allarme, di recente, era stato il presidente del Real Madrid Florentino Perez. “Il 40% dei ragazzi dai 16 ai 24 anni non sono interessati al calcio. Dobbiamo riuscire a trovare un modo per staccarli dai tablet”.