Calciomercato Inter, una brutta e una bella notizia: Marotta esulta a metà

L’Inter continua a tenere d’occhio i profili ritenuti giusti per avviare mirate trattative di mercato: Marotta, però, esulta a metà

L’Inter insegue la vetta della classifica in Serie A, in lotta sempre più intensa specialmente con il Milan ai vertici. D’altro canto, però, la società nerazzurra sta anche già pensando al futuro. E a quei profili più funzionali per le stagioni che verranno.

Marotta concentrato Inter
Giuseppe Marotta (LaPresse)

Giuseppe Marotta guarda in Italia, con i giovani talenti della Serie A, ma non si lascia scappare possibili profili ideali da pescare anche all’estero. Si pensa, per portare rinforzi nel centrocampo nerazzurro, a due profili in particolare.

Da una parte è spuntato il nome di Leandro Paredes, mediano classe 1994 attualmente di proprietà del Paris Saint Germain. Il suo contratto scadrà con il PSG il 30 giugno del 2023. Dall’altra si osserva, invece, un profilo che la Serie A la conosce in verità molto bene (avendo giocato all’Udinese dal 2016 al 2021). Si tratta di Rodrigo De Paul, che è sotto contratto con l’Atletico Madrid potenzialmente fino al 30 giugno del 2026.

De Paul esulta dopo il gol Atletico Madrid
Rodrigo De Paul (LaPresse)

Calciomercato Inter, Paredes e De Paul nel mirino nerazzurro: può però arrivare solamente uno tra loro due

Secondo quanto riferito dalla ‘Gazzetta.it’, quindi, sia Leandro Paredes sia Rodrigo De Paul sono obiettivi reali e concreti per il futuro dell’Inter. Giuseppe Marotta potrebbe, perciò, provare già ad affondare il colpo decisivo per il rinforzo da apportare al centrocampo nerazzurro con la prossima finestra estiva di calciomercato. Ma la buona notizia porta con sé anche una sorta di cattiva notizia.

In realtà, infatti, ‘Gazzetta.it’ sottolinea al tempo stesso che difficilmente si potrà vedere entrambi a Milano nella prossima stagione. L’Inter dovrà dunque, se riuscirà a concretizzare l’operazione di mercato, capire su chi affondare il colpo. Per riuscire a sbaragliare eventualmente la concorrenza. E per riuscire a ottenere il trasferimento ad Appiano Gentile di almeno uno dei due calciatori.