Roma Panucci traghettatore: Pallotta ci pensa. Squadra contestata

Roma Pallotta

ROMA PANUCCI – Dopo il pesantissimo ko per 7-1 con la Fiorentina nei quarti di Coppa Italia, la Roma è tornata in città ieri in tarda serata in pullman e a Trigoria ha trovato ad attenderla due blindati della Polizia per impedire a una ventina di tifosi appostati su piazzale Dino Viola di avvicinarsi all’ingresso del centro sportivo.
 -> Leggi anche Fiorentina-Roma, Di Francesco: “Deluso dai giocatori ma non mi dimetto”

Contestazione a Trigoria

Sia il pullman su cui ha viaggiato lo staff tecnico, giunto per primo a Trigoria, sia quello con a bordo la squadra, arrivato più tardi, sono stati oggetto di insulti e lancio di oggetti. Una trentina di tifosi hanno aspettato per inveire. I giocatori, pesantemente insultati, sono ripartiti con le rispettive auto, diretti a casa, intorno a mezzanotte e quaranta. Auto scortate all’esterno dalle Forze dell’ordine per evitare che i giocatori venissero a contatto con i tifosi. Tifosi che, tra le altre cose, avevano chiesto un confronto a Monchi, De Rossi e Totti, ma non ne hanno avuto la possibilità. La Roma riprenderà ad allenarsi stamattina per preparare il delicato impegno di domenica sera all’Olimpico col Milan, rivale diretta in campionato alla corsa al quarto posto che vale la qualificazione alla prossima Champions League.

Roma Panucci, Pallota scarica su Monchi

Nel frattempo fatta decantare, un minimo, la situazione nella prossime ore il presidente giallorosso, come viene riferito da Sky Sport, incontrerà il direttore sportivo Monchi per fare il punto su una situazione che sta prendendo mano mano una piega sempre più difficile e con un Eusebio Di Francesco sul banco degli imputati. Raggiunto nella tarda serata di ieri dai colleghi del portale pagineromaniste.it è stato laconico: “Esonero di Eusebio? Chiedete a Monchi” L’ipotesi Paulo Sousa torna pesantemente in campo, ma non è da scartare un traghettamento con Christian Panucci e Marco Cassetti, due tecnici dal dna romanista, attualmente alla guida della Nazionale dell’Albania. L’ipotesi è un accordo a sei mesi con l’impegno di portare la squadra in Champions. evento che farebbe scattare la conferma, ma con il paracadute della tolda di comando della Roma Under 23 che si iscriverà alla Lega Pro nel 2019-2020. Sullo sfondo l’assalto ai due allenatori italiani che Pallotta stima di più in assoluto: Gian Piero Gasperini e Maurizio Sarri. -> Leggi anche Fiorentina-Roma, Monchi: “Il giorno peggiore da DS. Chiedo scusa ai tifosi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *