Consigli Fantacalcio 35a Giornata Serie A 2017-2018

E’ nuovamente tempo di schierare la formazione al fantacalcio! La 35a giornata di Serie A è alle porte, e con essa ritornano subito gioie e dispiaceri per bonus e malus per i fantallenatori d’Italia. Ritorna allora anche l’esclusiva rubrica di SerieANews.com con l’obiettivo di fornirvi i migliori consigli sul fantacalcio giornata dopo giornata, suggerendovi consigliati e sconsigliati dei match di Serie A, in collaborazione con Fantamagazine.

Via ai consigli per la 35a giornata al Fantacalcio!

ROMA – CHIEVO VERONA

CONSIGLIATI:  UNDER: Questa volta dovrebbe giocare (lo saprete comunque in anticipo) E questa volta è da schierare, perché sta dimostrando una costanza realizzativa da grande giocatore. STEPINSKI: Il “bomberino” che non ti aspetti. Quando gli altri arrancano li davanti, Inglese in primis, ecco che spunta chi non ti aspetti.

SCONSIGLIATI: GONALONS: Fisso qui ormai, ci dispiace ma purtroppo fantacalcisticamente è inutile. Può garantire (forse) è un voto positivo. INGLESE: Il gol a Bobby manca dalla trasferta di Milano del 18 marzo scorso. Al momento appare difficile affidargli una maglia da titolare nelle vostre fantasquadre.

INTER – JUVENTUS

CONSIGLIATI: ICARDI: E’ dai tempi della Samp che si dimostra poco sensibile nei confronti della vecchia signora. Vorrà rendere omaggio alla carriera di Buffon salutandolo a modo suo. CUADRADO: Probabilmente non ancora completamente al top della forma, ma davanti nell’ultimo periodo è quello che ha giocato meno e la sua freschezza potrebbe essere un fattore decisivo.

SCONSIGLIATI: VECINO: potrebbe spuntarla per una maglia da titolare dopo otto partite passate tra tribuna (per problema di pubalgia) e panchina (per scelta tecnica). LICHTSTEINER: Contro Perisic ci sarà da sudare, lui ci metterà tutto il suo carattere in un duello che si preannuncia molto caldo, ma il giallo è già da mettere in conto.

CROTONE – SASSUOLO

CONSIGLIATI: SIMY: 3 goal nelle ultime 4 partite. A volte degli episodi negativi, leggasi infortunio di Budimir, portano a piacevoli sorprese. POLITANO: È evidente come con il modulo a due punte sia molto più efficace in zona gol, essendo molto meno coinvolto nella fase difensiva, e i numeri parlano per lui: 5 gol e 1 assist nelle ultime 6 partite, per non parlare dei voti sempre molto alti. È in un momento di forma straordinario, va battuto il ferro finché è caldo.

SCONSIGLIATI: CAPUANO: Pur fornendo prestazioni buone, ogni tanto ha degli svarioni clamorosi: vedasi quello di domenica con Lasagna che ha portato a un’occasione incredibile. BERARDI: Nelle ultime due partite è stato l’unico giocatore neroverde ad essere insufficiente, l’impegno ci sarebbe anche, ma le giocate sono prevedibili e spesso sbagliate, il che lo rendono piuttosto innocuo.

BENEVENTO – UDINESE

CONSIGLIATI: IEMMELLO: Che sia arrivato il suo turno? Quest’anno la squadra ha visto i propri bomber in stati di magic moment ma in momenti diversi. Prima Armenteoros, poi Coda e infine Diabatè. Dopo il gol con tunnel a Donnarumma, crediamo voglia ripetersi anche contro l’Udinese. LASAGNA: L’unico capace di fare qualcosa là davanti, è una sicurezza, soprattutto al fantacalcio. Quando chiamato in causa ha sempre risposto presente, anche con il Crotone.

SCONSIGLIATI:  BRIGNOLA: In leggera flessione da un punto di vista fisico, potete concedergli un turno di riposo. SAMIR: Inutile negare l’evidenza: il brasiliano non sta vivendo un buon momento, anche col Crotone ha avuto evidenti responsabilità in occasione dei gol subiti e l’insufficienza, l’ennesima, è stata inevitabile.

BOLOGNA – MILAN

CONSIGLIATI: VERDI: Nel momento in cui le motivazioni vengono a mancare, Verdi avrà tutte le motivazioni giuste per purgare la squadra che l’ha scaricato troppo facilmente. CALHANOGLU: Il turco è il giocatore più in forma del tridente, dovrebbe avere il coraggio di tirare di più. E poi manca maledettamente il gol su punizione.

SCONSIGLIATI: DI FRANCESCO E MASINA: Un Milan motivato alla corsa Europa può fare davvero male agli esterni. KALINIC E ANDRE’ SILVA: Due meteore, due ectoplasmi di questa stagione. Le colpe sono da dividere con tutti ma loro sono la grande delusione di questa annata.

ATALANTA – GENOA

CONSIGLIATI: CRISTANTE: Impossibile non schierarlo per chi lo possiede in rosa. Ha sempre almeno un’occasione per segnare, le sue doti di incursore creano sempre scompiglio tra gli avversari. E poi, in casa contro un Genoa già salvo e senza obiettivi… MEDEIROS: a segno in due delle uniche tre partite giocate da titolare fino a questo momento. A secco solo con il Crotone, gara nella quale ha provato a trovare la gioia personale con ben 6 tiri gravitati intorno alla porta difesa da Cordaz – con scarsi risultati -, ma finendo comunque per confezionare l’assist per il gol (decisivo) di Daniel Bessa. Insomma, al momento è l’uomo in più del Grifone.

SCONSIGLIATI: DE ROON: ovviamente in una partita come oggi non è un vero e proprio sconsigliato, diciamo che è il meno appetibile degli undici titolari. ROSSETTINI: la mancanza di Spolli, nonostante una gestione della gara tutto sommato più tranquilla dei suoi compagni di reparto, si sente eccome: tecnicamente non gli manca nulla, ma la retroguardia sembra meno sicura quando c’è lui a guidarla.

HELLAS VERONA – SPAL

CONSIGLIATI: CERCI: E’ a tutti gli effetti il faro dell’attacco gialloblù. Uno dei pochi giocatori del Verona che ha dimostrato di meritare la serie A. LAZZARI: Ci si aggrappa a lui in una gara così importante: la diffida pesa come un macigno, ma la squadra ha bisogno di lui, del suo dinamismo e delle sue qualità tecniche. Chissà che non possa arrivare le definitiva consacrazione con la rete.

SCONSIGLIATI: GLI ESTERNI DI DIFESA: Impossibile consigliarli, difficile inserirli tra gli schierabili, se poi ci metti che giochi contro la Spal che sfrutta molto entrambe le fasce con giocatori giovani, con corsa e molta spinta, il gioco è fatto. VICARI: E’ il momento di dire basta. Ogni partita ne combina una. Il talento non si discute, ma tra cali di concentrazione e sfortuna questo ragazzo risulta spesso coinvolto in ogni gol subito dalla SPAL.

SAMPDORIA – CAGLIARI

CONSIGLIATI: KOWNACKI : Parliamoci molto chiaramente, se lo avete comprato non avrete avuto molte occasioni per schierarlo fino ad ora, una partita da possibile titolare in casa contro il Cagliari è l’occasione che stavate e che stava aspettando anche lui. PAVOLETTI: C’è sempre lui qui, e non sempre è davvero consigliato: in questo caso infatti è schierabile, anche se non da mettere a tutti i costi. Il motivo per cui lo consigliamo così spesso è abbastanza facile: su azione, praticamente segna solo lui. È vero che contro il Bologna s’è divorato un gol colossale, ma è anche vero che ha avuto quella palla; inoltre contro la Samp ha già colpito con due maglie rossoblu diverse, chissà se sente ancora aria di derby.

SCONSIGLIATI: STRINIC: Abbiamo capito perché era stato lasciato fuori in questi mesi, non sembra esserci con la testa in questo momento a causa del già compiuto affare che lo vedrà trasferirsi al Milan a Giugno, ci appelliamo alla sua professionalità ma il nostro consiglio è di schierarlo solo se l’alternativa è il senza voto. SAU: Non è da escludere per forza, ma il consiglio è di metterlo solo se avete buone sensazioni o pessime alternative. È da mesi che non riesce a incidere anche se è quasi sempre lui a partire accanto a Pavoletti.

FIORENTINA – NAPOLI

CONSIGLIATI: VERETOUT: In assenza di Thereau sarà lui il tiratore scelto per eventuali calci di rigore. Ma non solo, il francese ci ha fatto vedere che sa segnare anche in altri modi ed è diventato imprescindibile per questa squadra. INSIGNE: A Torino si è caricato la squadra sulle spalle e ha fornito la solita prestazione generosa creando più volte palle goal per i compagni.
Quest’anno pur essendo meno prolifico non fa mai mancare il suo apporto in zona offensiva.

SCONSIGLIATI: CRISTOFORO: Non gioca praticamente mai e potrebbe ritrovarsi in mezzo al tornado Napoli. Evitatelo a tutti i costi. MARIO RUI: Ci preme sottolineare è il fatto che avrà di fronte l’uomo più pericoloso della viola, Chiesa, che probabilmente farà di tutto per trovare la giocata vincente.

TORINO – LAZIO

CONSIGLIATI: LJAJIC: 3 gol nelle ultime 5 partite per il figliol prodigo che sta tenendo a galla i fantallenatori. LUIS ALBERTO: tornerà dalla squalifica più carico che mai. All’andata in quella rocambolesca partita persa tirò fuori dal cilindro un gol in pallonetto meraviglioso che illuse i suoi.

SCONSIGLIATI: BELOTTI: dopo la scorsa stagione ci aspettavamo tutti una conferma da parte del Gallo, ma arrivare a questo punto con un terzo dei gol in meno rispetto ad Immobile ci fa protendere per questa dolorosa scelta. STRAKOSHA: tocca ancora a lui entrare in questa sezione. Il Toro ha davanti giocatori in grado di far male alla difesa laziale, che potrebbe uscire dall’Olimpico con qualche gol sulle spalle.


Per tutti gli altri consigli e per schierare la migliore formazione, visita: