Mancini: “Proviamo a battere il Portogallo campione d’Europa”

Italia-Usa formazioni
Twitter @Vivo_Azzurro

Twitter @Vivo_Azzurro

Con il Portogallo cercheremo di fare una buona gara per confermare quanto di buono fatto nelle ultime due partite – lo ha dichiarato il ct azzurro Roberto Mancini all’uscita dal Quirinale dove il mondo del pallone è stato ricevuto dal presidente Sergio Mattarella per i 120 anni della Figc. – Vogliamo cercare di vincere, poi vedremo per il primo posto nel girone. E’ chiaro che in questo momento il Portogallo è ancora un po’ superiore, è campione d’Europa in carica, ma la speranza è quella di batterlo a Milano”.

MANCINI ELOGIA I SUOI AZZURRI

Il tecnico azzurro sulle due gare con Ucraina e Polonia, ha poi aggiunto: “Io credo che la gara con l’Ucraina sia stata giocata bene e doveva finire con un diverso risultato, ma la sfida di ieri in Polonia, contro una squadra con giocatori bravi, può essere un momento importante. Mi fa molto piacere per i ragazzi, se lo meritavano”. Il ct comunque non avverte particolari pressioni. “Noi cerchiamo di fare sempre del nostro meglio, ed è chiaro che vorremmo sempre vincere e giocare bene però purtroppo non può sempre accadere perché ci sono anche gli avversari”, ha proseguito Mancini.

SOGNIAMO DI VINCERE NEL 2022

“Il presidente Mattarella spera che il suo successore possa festeggiare la vittoria del Mondiale di Qatar2022? Anche noi lo speriamo, anche se è abbastanza lontano”, ha aggiunto il tecnico che sua nazionale tipo non si sbilancia. “Noi dobbiamo avere molti calciatori, non possiamo far giocare sempre gli stessi, anche a causa degli infortuni. Dovremo cercare di migliorare e questo si può fare solo con il tempo. Il 4-3-3 con i ‘piccoli’ davanti? In questo momento va bene cosi’, abbiamo giocatori che possono giocare con questo sistema e magari sono più in difficoltà con altri moduli. Però quello che conta è l”aspetto propositivo che una squadra deve avere se vuol giocare in attacco”.