Caso Ronaldo Mayorga: Der Spiegel lancia nuove accuse a CR7

Ronaldo Lennard
Foto: profilo twitter Juventus
Caso Ronaldo Mayorga
Foto: profilo twitter Juventus

Il settimanale tedesco Der Spiegel non molla la presa è lancia nuove accuse a CR7 relativamente al caso Ronaldo Mayorga. Parliamo del presunto stupro che nel 2009 l’attuale calciatore della Juventus avrebbe compiuto nei confronti della ex modella, stupro che il portoghese ha sempre seccamente smentito.

-> Leggi anche Juventus, Ronaldo: documenti manipolati? Il Der Spiegel conferma tutto

Le accuse a Ronaldo

Come riporta Sport Mediaset “Il magazine tedesco cita nuovi documenti: si tratta di due questionari, il primo di agosto e il secondo di dicembre, che il team di avvocati sottopose a CR7 per avere dettagli sulla notte incriminata e preparare la strategia difensiva e in cui l’asso portoghese avrebbe dato risposte discordanti tra loro. Il ‘Der Spiegel’ cita un documento di 41 pagine dal titolo “domande per il cliente” inviato dallo studio legale Lavely & Singer all’avvocato portoghese di Cristiano Ronaldo: Carlos Osorio de Castro.”

Caso Ronaldo Mayorga, le nuove accuse di Der Spiegel

Nel giro di pochi mesi, sempre secondo l’accusa dei media tedeschi, le risposte ad alcune domande sarebbero diametralmente opposto il che testimonierebbe il lavoro degli avvocati per mettere a tacere le accuse della Mayorga. Alla domanda “La signora C ha alzato la voce o ha urlato?”, Ronaldo ad agosto ha risposto: “Ha detto no e si è fermata diverse volte”, mentre alla stessa domanda formulata nel mese di dicembre, parliamo del 2017, la risposta sarebbe stata un secco “No”. Der Spiegel insiste sullo stesso concetto per un’altra domanda. “La signora C ha detto qualcosa dopo aver avuto rapporti sessuali?”. Nella prima versione Cristiano Ronaldo afferma: “Dopo, lei disse: ‘Stronzo, mi hai costretto, idiota, non sono come gli altri”. e la risposta fu ‘Mi dispiace’. Nella versione di dicembre si limita ad un laconico e secco: “No”. La sensazione è che il settimanale stia rimestando sulla vicenda ma come sempre in questi casi il condizionale è d’obbligo.

-> Leggi anche Caso Ronaldo-Mayorga, è caccia ai testimoni dell’accusa