Pelè-Mbappè, l’incoronazione di O’Rey: “Mi somiglia, invece Neymar…”

Juventus Mbappè

PELE MBAPPE, LA CELEBRAZIONE DEL PIU’ GRANDE- Nelle ultime due stagioni in molti si sono chiesti se Mbappè potrà diventare il calciatore più forte della sua generazione. Raccogliendo l’eredità di Messi e Ronaldo, il 20enne giocatore parigino è l’indiziato numero uno per essere il giocatore migliore al mondo. Velocità, spunto, tecnica, tutte qualità che Mbappè ha già sviluppato nonostante la sua giovanissima età, tanto da valergli già due titoli di campione di Francia e un titolo Mondiale con la sua Francia. Il destino, insomma, sembra segnato per lui: l’ex Monaco è atteso a almeno 10 anni in cui potrebbe monopolizzare il calcio mondiale. Nessuno, alla sua età, sembra tenergli testa, e in futuro non può che migliorare. Nemmeno Neymar, suo compagno di squadra al PSG, non pare più essere la stella indiscussa della squadra. È Mbappè, peraltro parigino, il top player più importante del club. Un dualismo, quello con Neymar, rintuzzato anche dalle recenti parole di Pelè, che si è sbilanciato su quali dei due giocatori preferisca.

Pelè Mbappè, Kylian meglio di Neymar

Con Mbappè O’Rey condivide la vittoria del Mondiale a nemmeno 20 anni compiuti e, anche ricordando ciò, parla del suo paragone col giovane francese: “E’ un paragone che sento continuamente e in effetti siamo simili, non ha ancora 20 anni e ha già vinto il Mondiale, è vero siamo molto simili se penso a quando avevo la sua età”. Dichiarazioni forti poi su Neymar, a inizio carriera accostato più volte alla leggenda brasiliana, “accusato” più o meno velatamente di troppe sceneggiate: “E’ diventato difficile difenderlo per certe cose che fa nel calcio, ho parlato con lui, gli ho detto che ha un talento da vendere, che Dio gli ha dato un grande dono, ma che spesso è lui a complicare tutto”.

Leggi anche: Allegri: “Pallone d’Oro a Modric stimolo per Ronaldo”