Inter-Napoli, Spalletti: “Nainggolan rientra”. Ancelotti: “chiesta sospensione”

Inter Napoli SpallettiINTER NAPOLI SPALLETTI – Al termine del match vinto a San Siro contro il Napoli il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti ha rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport. Vediamole nel dettaglio.

-> Leggi anche Pagelle Inter-Napoli 1-0: highlights e tabellino del match

Inter Napoli Spalletti commenta il match

“Mi è sembrata un’Inter forte dall’inizio alla fine – ha esordito Spalletti – , abbiamo vinto meritatamente per certi versi perché abbiamo creato molto. Potevamo anche perderla se Asamoah non ci metteva una pezza. Inter-Napoli è stata una bellissima partita, giocata da due squadre con buon calcio, che hanno fatto girare la palla in velocità e meritavano entrambe, in modo diverso, di vincere”. Una battuta sul caso Nainggolan. “Ad inizio anno nello spogliatoio si fanno regolamenti. E nello spogliatoio ci sono io. Se succedono delle cose evidenti, per rispetto del gruppo, io devo far rispettare queste regole. Nei giochi di squadra il pallone è fondamentale, il regolamento uguale. E’ stato tenuto fuori solo per questa gara, come principio e come idea, oltre la multa. Col fatto che i soldini i calciatori li hanno magari te li danno e poi lo rifanno. Invece stare fuori è una cosa in piùHa avuto dei comportamenti che non vanno bene. L’abbiamo voluto tutti in squadra, è il profilo che ci può dare una mano nella personalità in campo”. La chiusura è dedicato all’Uomo partita Lautaro Martinez. “Si sta allenando bene, sta facendo ciò che deve fare. Nelle ultime partite è entrato in campo e poteva dare di più. Stasera si è fatto trovare pronto, ma giocare con un centrocampista in meno contro il Napoli poteva essere difficile perché loro fanno girare bene la palla a duemila orari, hanno tantissima qualità”.

-> Leggi anche Inter-Nainggolan, caso belga in casa narazzurra: salta il Napoli

La reazione di Ancelotti

“Ho chiesto informazioni sull’espulsione di Koulibaly perchè ha determinato il risultato. Sottolinea Ancelotti. Stavamo spingendo poi siamo rimasti in dieci anche se abbiamo avuto anche in dieci una grandissima occasione per vincere. Allegri? Non l’ho sentito. Abbiamo chiesto alla Procura Federale la sospensione della gara. Tre volte hanno fatto gli annunci ma la gara non è stata sospesa. Koulibaly solitamente è molto educato ma ci sono stati ululati per tutta la gara. La soluzione c’è perchè le partite si possono interrompere. Oppure la prossima volta ci fermeremo anche se ci daranno partita persa. Lo stato d’animo di Koulibaly non era sereno in quel momento. Callejon terzino? C’era la tendenza dei due esterni dell’Inter a seguire i terzini ed ho messo Callejon. Non c’è riuscito nel primo tempo perchè l’Inter ha pressato molto nel primo tempo. Abbiamo sbagliato qualche finalizzazione ma nel secondo tempo eravamo in controllo totale della gara. Insigne? Gli animi erano molto caldi, meglio aspettare domani mattina per fare una valutazione precisa. Pensiamo alla gara col Bologna, la sconfitta di stasera non cambia niente sui nostri obiettivi”.