Inter-Benevento, Spalletti: “È stata una partita vera, difficile”

PSV Eindhoven-Inter

PSV Eindhoven-Inter

INTER-BENEVENTO 6-2, LE PAROLE DEI TECNICI – Intervistato ai microfoni di Inter Tv, Luciano Spalletti, tecnico dei nerazzurri, ha parlato della partita di Coppa Italia vinta contro il Benevento: “Quando siamo andati sul 4-0 c’era il rischio che loro smettessero e noi abbiamo avuto un po’ l’atteggiamento come a dire “ormai la partita è finita”, ma loro sono sempre venuti alti a cercare di prendercela. E’ stata una partita vera, una partita difficile”.

LEGGI ANCHE: Inter-Benevento 6-2, highlights e tabellino Coppa Italia

Inter-Benevento, Spalletti: “C’era il rischio di fare brutte figure, ma i ragazzi sono stati professionali”

L’allenatore della squadra meneghina ha quindi proseguito: C’è da fare un plauso ai ragazzi? “Sì, si sono dimostrati professionisti nel modo di approcciare questa settimana. Si sono fatti trovare pronti: in queste gare il rischio è quello di abbassare un po’ il livello di qualità e fare brutte figure, come accaduto l’anno scorso. Invece, quest’anno molto bene: si è fatto un passettino in avanti verso quel livellamento a cui si arriva un po’ alla volta. Questo risultato ci permette di lavorare”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Inter, i nerazzurri in trattativa per Valencia a parametro zero

Inter-Benevento, Spalletti: “Faccio i complimenti ai giocatori meno utilizzati”

Spalletti poi ha detto la sua sui giocatori meno utilizzati oggi: “Hanno fatto molto bene. Ranocchia, Padelli, Candreva, Gagliardini… Hanno finito bene la gara senza costringermi a fare dei cambi differenti. Gli si fanno i complimenti stasera ed anche domani dentro lo spogliatoio”. Infine sulla partita a porte chiuse: “L’ho vissuta male, nel senso che non è una partita. Non è quello sport o quello spettacolo che andiamo a richiamare: se di spettacolo si parla, è perché c’è il pubblico che viene allo stadio e si diverte. Così non è partita, non è calcio, non è divertimento: non ci si vuole stare negli stadi in questa maniera”.